FERRERO “AMO PALERMO” – IL VIPERETTA PUNTA AL CLUB ROSANERO

9

Massimo Ferrero scopre le carte e dichiara apertamente il suo interessamento per il Palermo, nobile (ma neanche troppo) decaduta che rischia di decadere ancora, finendo addirittura in serie D.
Ferrero si è investito di ruolo di salvatore della Patria e punta a rilevare il club siciliano. Queste le sue ultime dichiarazioni, a tal proposito:

Io amo realmente Palermo, sono legato a quella meravigliosa città. Per motivi professionali ho fatto i migliori film: da Meri per sempre a Ragazzi fuori, ma non solo. Tante altre produzioni sono state girate nella vostra città e mi piacerebbe tornare. Se davvero sono interessato al U.S. Città di Palermo?” – Così risponde al suo intervistatore. “Si faccia una domanda e si dia una risposta. Sono in attesa di ulteriori sviluppi”

Che sia una exit strategy per lasciare la Sampdoria? E’ l’auspicio di molti tifosi che sperano ancora in un ingresso trionfale di Gianluca Vialli in blucerchiato. 

Gianluca, intanto non rilasciando neanche una minima dichiarazione sul caso, alimenta le speranze di una nuova ‘offensiva’ del gruppo Dinan per arrivare al club blucerchiato.

Comunque, se il Palermo scivolasse in serie D, per Ferrero non ci sarebbe alcun problema a mantenere sia il club siciliano che la Sampdoria.

E si aprirebbero così altri fronti in cui far moneta per il Viperetta: business sotto il solleone, a 43 gradi, fra i fichi d’india. Inoltre il Vipera sarebbe perfetto per gli scenari del mercato di Ballarò, a sbraitare alla sua maniera finché non lo imbarcheranno sul primo peschereccio per Tangeri per la disperazione.
Insomma, tanti auguri ai palermitani.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

9 commenti

  1. Come dicono i bibini a chiunque arrivi da loro, dopo poco tempo: VATTENE!
    Non mi interessa chi ami tu, io odio te!
    Avanti Sampdoria!!!

  2. Ferrero incontrato a Roma ha detto che ha venduto a Vialli, che prenderà il Palermo perché senza calcio non vive e che primo canale sono delle m… per la campagna diffamatoria nei suoi confronti… Questo è quanto

Lascia un commento

Powered by themekiller.com