FACCIAMO LACRIMARE MAZZARRI MUSO DI LEPRE

5

E’ probabile che il pubblico nerazzurro nutra molto più amore per il nostro Mister che per Mazzarri muso di lepre. Giusto così: un condottiero grintoso contro un allenatore che ha ottenuto anche dei buoni risultati, ma sempre accompagnati da quella indole piagnona che ha stracciato il belino un po’ a tutti.
Walter Mazzarri con la Samp ha disputato delle belle stagioni, si vedeva un bel calcio, soprattutto si ricordano una sequela di 3-0 in casa e la finale di coppa Italia del 2009.
Ma quando il tecnico toscano decise di andarsene dalla Samp e rimase controvoglia fu un vero supplizio. Lamenti continui, lacrimoni, manco gli fosse toccato di andare a lavorare in miniera!
Poi Mazzarri alzò finalmente i tacchi e nessun doriano si strappò i capelli.
Anzi, l’anno successivo facemmo la nostra miglior stagione degli ultimi tempi.
Stasera Mazzarri sentirà bruciare il peperone. Il tifoso nerazzurro reclama le sue chiappe su un vassoio d’argento. Tira anche aria di esonero, ma le voci da Milano dicono che Thohir non possa permettersi di cacciare un allenatore da 3 milioni netti a stagione: volente o nolente se lo dovrà tenere.
Noi dobbiamo replicare la prova di determinazione e lucidità della gara di sabato, cercare di approfittare del momento di tensione in casa dei nostri avversari.
Queste le formazioni annunciate, ma si sa che nelle partite infrasettimanali assistiamo a svariati cambi dell’ultima ora per turn-over (nella Samp sarebbero pronti Mesbah e Duncan dal primo minuto).
L’Inter si schiera col 3-5-2: Handanovic in porta, Ranocchia, Vidic e Juan Jesus in difesa. Obi, Hernanes, Medel, Kovacic e Dodò a centrocampo. Palacio e Bimbominkia in attacco.
La Samp risponde col suo 4-3-3: Romero a difendere i pali, De Silvestri, Gasta, Romagnoli e Cacciatore in difesa. Soriano-Palombo-Obiang a centrocampo. Eder-Gabbia-Okaka davanti.
Stasera dobbiamo dare di nuovo tutto, vogliamo continuare a restare imbattuti.

E vogliamo procurare altri piagnistei, far scendere altre lacrime da coccodrillo sul naso a patata di Mazzarri.
Seguiamo Sinisa, il nostro condottiero.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

Lascia un commento

Powered by themekiller.com