ECCO COME GIOCHERA’ LA SAMP – BENVENUTO, MISTER RANIERI!

7

Benvenuto Mister Ranieri e in bocca al lupo per la tua nuova avventura!

In questo momento di buio pressoché totale, una fiammella di luce è stata accesa grazie alla scelta dell’allenatore. Claudio Ranieri, dopo l’ultimo incontro decisivo con la società, ha accettato la proposta di Ferrero.

Sarà pagato a peso d’oro  il Mister di Testaccio. Ma d’altronde meglio sborsare quattrini per un Mister che dà garanzie piuttosto che attaccarsi ad un avanzo di panchina e rischiare di finire in serie B.

L’allenatore ha un profilo importante, come del resto aveva anche Di Francesco. Ora speriamo che a questo profilo  seguano anche i risultati.
Cos’ha convinto Mister Ranieri a venire alla Samp?

In primis senza dubbio la pecunia. 2 milioni di euro a stagione lo rendono l’allenatore piu’ pagato della storia della Samp.

Questo anche grazie a Di Francesco che si è accordato con la Sampdoria, consentendo alle casse blucerchiate di risparmiare euro fondamentali per la nostra salvezza.

Il contratto biennale a Claudio Ranieri è legato alla permanenza in A.

Ma se ti chiedono come obiettivo  la salvezza, all’11 ottobre, in una serie A derelitta, dove in pratica devi superare Spal, Lecce, Verona, non è certo questa un’impresa che richiede la presenza di un Supereroe. Ma solo un Mister che sappia costruire una squadra in grado di metter in campo grinta e voglia di combattere.

Che Sampdoria vedremo con Mister Ranieri?
Probabilmente sarà abiurato dal tecnico testaccino il classico 4-4-2, per mancanza di elementi. Ranieri si affiderà verosimilmente al modulo 4-2-3-1, con Audero, Bereszinsky o la sorpresa Depaoli terzino destro. Centrali Colley e Murillo (se torna ad esser un giocatore di calcio, altrimenti continueremo ad affidarci a Ferrari). Murru terzino sinistro. Centrocampo, davanti alla difesa: due cagnacci del calibro di Ekdal e Linetty (Vieira pronto a subentrare). Davanti tre uomini alle spalle di Quagliarella: Jankto – Ramirez (Maroni) – Gabbiadini. Con Caprari che potrebbe giocare dietro la punta al posto di Ramirez e Rigoni che contenderà un posto da esterno d’attacco.
Quindi giocatori nei propri ruoli e maggior ordine, agli ordini (si scusi il gioco di parole) di un allenatore senza fronzoli ma che garantisce serietà assoluta, esperienza, qualità e si presenta con un curriculum decisamente importante.
E allora benvenuto Mister, unica nota lieta di un paio di mesi terrificanti.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

7 commenti

  1. Contentissimo di aver sbagliato previsioni, l’arrivo di de biasi, avanzo di panchina come lo avete chiamato giustamente voi, mi terrorizzava e mi avrebbe gettato nello sconforto piu’ cupo…e un grazie anche a di francesco che ha accettato di rescindere e rinunciare ad altri due anni di contratto oltre a quello in essere,molti non lo avrebbero fatto, ora testa bassa e pedalare che arrivare diciassettesimi non e’ impossibile

  2. Avrei visto molto bene Iachini in questa situazione. Avrebbe avuto il mordente giusto per ricostruire casa Samp (la squadra). Ranieri é una scelta con charme, non so bene se in tale condizione il mister é in grado di dare l‘ impulsò.

  3. Ranieri è un ottimo allenatore ma non sono sicuro che sia quello che serva , speriamo che sia capace di far tirare fuori le palle a gli 11 ragazzi dagli occhi tristi. forse Iachini… ma era troppo amato da tutto l´ambiente di francesco è stato una delusione ma non ha tutte le colpe e almeno ha saputo rinunciare a qualcosa , per questo si è comportato da uomo non come quel parassito ingrato , quella merda umana , ormai non più ho parole per definirlo . il mio vicino di casa una volta mi ha fatto un favore e gli ne sarò per sempre grato . è con questo modo mio di vedere le cose palese l´essenza ferrero e molto probabilmente chi lo supporta tanto differente forse non è !
    benvenuto mister forza sampdoria prima, ora e sempre !
    ciao hermano sempre a torsio… su quel passaporto spazio non ce nè

  4. Non condivido appieno la formazione indicata nell’articolo. A mio giudizio il nuovo allenatore potrà, per il duo davanti alla difesa, provare Thorsby al fianco di Ekdal, ruolo che nella Roma copriva N’nzonzi. Per quanto riguarda i tre dietro a Quagliarella vedo bene: De Paoli o Gabbiadini a destra. Bertolacci o Ramirez al centro e Rigoni o Maroni a sinistra. Caprari via a gennaio non vede la porta è mollo non ha carattere. Concludo a gennaio un vice Quagliarella che può consentire di passare anche al 4-4-2 e che, soprattutto, veda la porta.

  5. Vedo che ci dimentichiamo di Bonazzoli, il più positivo in questo scorcio di campionato terrificante, secondo me lo lancerà definitivamente Ranieri, o almeno me lo auguro

Lascia un commento

Powered by themekiller.com