DODO’, E’ LA TUA OCCASIONE: LE SECONDE LINEE PER ONORARE LA COPPA

2

La Coppa Italia è una bella vetrina. Sarà l’occasione per vedere in campo chi ha giocato meno”. Le parole di mister Giampaolo suonano come una sentenza: contro il Cagliari spazio alle riserve. Tutti convocati tranne Sala, Silvestre e Quagliarella, oltre ai lungodegenti Carbonero e Viviano.

Porta e difesa. Tra i pali confermato Puggioni: poche possibilità di vedere dall’inizio il terzo portiere Tozzo. Interesse per Dodò, dato per probabile titolare sulla fascia sinistra. Sulla fascia opposta agirà Eramo, al debutto ufficiale nel suo nuovo ruolo di terzino, mentre al centro toccherà a Skriniar guidare l’esordiente Krajnc (in ballottaggio con Regini). Krajnc è l’unico della rosa blucerchiata insieme a Tozzo, Amuzie e Carbonero a non avere mai giocato neanche un minuto.

Centrocampo e attacco. Dalla cintola in su problemi di abbondanza per la Samp. In mediana ci saranno quasi certamente Palombo, Cigarini e Linetty, mentre Djuricic dovrebbe accomodarsi nuovamente in panchina. Sulla trequarti spazio dal primo minuto a Praet (insidiato da Alvarez: in caso di impiego di Ricky “Maravilla” il belga si sposterebbe sulla mezzala destra), mentre non ci sono dubbi sulla coppia d’attacco, formata come nella partita con la Juve da Schick e Budimir.

Le formazioni. Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni. Regini (Dodò), Skriniar (Regini), Krajnc, Eramo; Palombo, Cigarini, Linetty; Praet (Alvarez); Schick, Budimir. Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Mastino, Salamon, Briukhov, Oliveira; Munari, Barella, Dessena; Di Gennaro; Melchiorri, Giannetti.

ROBERTO BORDI

Autore

Roberto Bordi

Redazione

2 commenti

  1. Una domanda.. Sono grande estimatore del Mister (e mi pare lo siano anche i suoi giocatori), ma avendo solo un sogno (quasi irrealizzabile) di andare avanti in coppa, perché tutto questo cambiamento ? D’accordo che all’Olimpico non avremmo pressoché possibilità, ma perché non sognare, presentandosi in coppa con la formazione migliore ? Mah…

    • Contro il Cagliari C le seconde linee bastavano e avanzavano. L’11 gennaio invece mi auguro che Giampaolo schieri la migliore formazione possibile. Per una squadra come la nostra l’unico obiettivo possibile, oltre a toglierci qualche soddisfazione in campionato contro le grandi, può e deve essere la Coppa Italia. Passando il turno con la Roma affronteremmo la vincente tra Sassuolo e Cesena e nell’eventuale semifinale al 99 per cento una tra Inter e Lazio. Crediamoci!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com