DJURICIC E DODO’: LE MIGLIORI IDIOZIE DI FERRERO

10

Djuricic, il “Fuori lista in lista”, come lo definisce magistralmente Il Secolo, è solo uno dei tanti colpi inutili della nostra società. Una zavorra da quasi un milione di euro all’anno arrivato alla Samp poco dopo la conferma di Ricky Alvarez e poco prima dell’arrivo di Praet.

Perché spendere per un difensore? Giammai, prendiamo un altro trequartista, così poi giochiamo alle figurine.
Risultato per Djuricic: zero minuti giocati in stagione e allenamenti assurdi a Bogliasco, dove Giampaolo lo usa sovente come tappabuchi, come pezza umana, quando mancano dei giocatori per applicare gli schemi.
Nella top five degli ingaggi doriani, troviamo il serbo fuffa in compagnia di Ricky Alvarez. Peccato che i due giocatori in coppia non facciano mezzo trequartista, sono meno decisivi di uno stinco di Fernandes.

L’operazione Djuricic, ricorda il Secolo, “si è svolta sotto la regia di Fali Ramadani, uno dei più potenti manager del calcio-mercato internazionale”.

Scopriamo dunque che il buon Fali ha un’assoluta abilità a piazzare i propri giocatori. Djuricic è infatti arrivato al quarto prestito in pochi anni: nessuno tra Mainz, Southampton e Anderlecht (non parliamo dunque del Real Madrid) ha puntato sul giocatore, uccel di bosco, preferendo ripudiarlo piuttosto che confermarlo.
Con tutta la buona volontà, sarà difficile che alla Samp Djuricic emerga, all’interno di una rosa che inspiegabilmente dispone di quattro trequartisti. Il serbo nelle gerarchie di Giampaolo si colloca al quarto e ultimo posto e il futuro ritorno di Carbonero, assente da circa un anno, gli chiuderà ulteriormente uno spazio pressoché inesistente.

Il “potente” agente Ramadani controlla anche l’ala sinistra Dodò, colui che secondo le parole di Giampaolo dovrà prima essere destrutturato, come un uovo di Cracco, e poi ricostruito, al fine di essere trasformato in un terzino sinistro.
Un’operazione di ingegneria genetica che potrebbe meritare un servizio nel Voyager di Giacobbo, o più semplicemente un’ulteriore ridicolaggine come tante ne stanno (ahinoi) accadendo nel mondo blucerchiato.

Se per Djuricic si parla di una possibile e augurabile partenza a gennaio, l’apprendista terzino Dodò ce lo dovremo sorbire chissà per quanto tempo, forte di un obbligo di riscatto e del contratto quinquennale.

C’è forse un solo esterno di fascia sinistra in tutta la serie A che non può essere utile a Giampaolo, e ai suoi schemi che necessitano di terzini che difendono.
Quell’esterno si chiama Dodò.

Lo avete preso e blindato con un lungo contratto: complimenti, siete dei fenomeni.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

10 commenti

  1. LUCA DAL BRASILE -

    ahahahahahahaha… articolo esilarante, davvero stupendo.

    Djuricic non possiamo comunque giudicarlo, se non per deduzione dal fatto, giustamente citato nell’articolo, che nessuna squadra l’abbia mai riscattato.
    É anche vero, tuttavia, che non avendo mai giocato non può essere valutato, e che quindi non possa essere bistrattato in anticipo.
    Verissimo invece quello che tutti noi tifosi pensanti avevamo detto e ripetuto alla nausea prima della fine della campagna acquisti, e cioè che eravamo sbilanciati in avanti, senza difesa, con poche alternative dietro e una marea di doppioni davanti.
    Molti dei punti persi sinora, perché di questo si tratta visto che la squadra ha assunto comunque una sua identità di gruppo e di gioco, sono da ascrivere a tali contraddizioni elementari.
    Dodó fa parte integrante della sequela di belinate fatte in modo premeditato dalla trojka, e nel suo caso ci sono anche 3 aggravanti pesanti: primo che lo avevamo già visto all’opera, secondo che é fragile peggio di Sala, e terzo che é costato e costa quasi il doppio di uno come Lazzar, tanto per fare un nome.
    E ora, che si fa a gennaio? Via Djuricic o via Alvarez? Qualche mossa segreta per tappare i 2 buchi nella Linea Maginot dei poveri?

  2. Djuricic è ingiudicabile. Spero possa giocare titolare la prima di Coppa Italia. Dodò non l’avrei ripreso meno che meno a 5000000 di euro. Alvarez non mi piace è mollo non incide, lo cederei a gennaio. A gennaio un centrale e un sinistro assolutamente.

  3. Scusate vi rubo pochi attimi tutti giusti i vostri commenti ma come potete pensare che a Gennaio qualcosa possa cambiare, su che basi? Questi sono stati chiari dall’inizio siamo venuti non per affetto ai colori ma per fare cassa lo abbiano notato che da quando sono arrivati è stata una parabola a scendere quindi se ne hanno combinate più loro che Carlo in Francia come possiamo pensare che nel prosieguo facciano meglio??

  4. Vero che Djuricic nelle ultime stagioni ha cambiato più squadre che il sottoscritto paia di mutande ma stiamo comunque parlando di un giocatore che ha un minimo di palmares e di…”referenze” e vista la formula con la quale lo abbiamo preso era un’operazione che ci stava assolutamente, resta e resterà per sempre un mistero invece, almeno per me, perchè abbiano voluto assolutamente comprare Dodò per 5 milioni!!!
    Roba da TSO…

    • Concordo, Djuricic alla fine è un prestito con diritto di riscatto, operazione che, soprattutto all’epoca in cui è stata fatta, ci stava dato che Praet sembrava non dovesse più arrivare.
      Mentre l’operazione Dodò sa tanto di favore all’Inter, un po’ come l’operazione Bonazzoli, pagato fior di soldi appena uscito da una primavera dell’Inter e che nulla aveva dimostrato nei campionati professionistici.
      E attenzione perchè da tante parti si legge Roma su Torreira e come abbiamo visto questi ci mettono un secondo a dar via giocatori.

      • LUCA DAL BRASILE -

        si, hai ragionissima: se vendessero Torreira, forse il miglior acquisto dell’anno, e anche un ragazzo d’oro, cuore e tecnica, ci sarebbe davvero da incazzarsi.
        Anche io ritengo che l’operazione Bonazzoli sia stato un favore all’Inter per liberare loro un po’ di credito contabile, e purtroppo credo che non sia l’unica chicca di questo filone suicida, sempre a favore di Inter e Milan.

  5. Malauguratamente dovesse finire male quest’anno l’unica cosa che potrà consolarmi è che in serie B al guitto la Samp non serve quindi siccome la speranza è sempre l’ultima a morire può darsi che a qualcuno balzi l’idea di acquistarla ad un prezzo minimo. Se sarà serie A anche il prossimo ovviamente felice!!!

    • Beh oddio può interessargli il paracadute che viene dato al primo anno delle squadre retrocesse…comunque meglio non pensare a ste cose…

  6. Prima di sparare su Djuricic meglio documentarsi, non è difficile. Anche altri hanno scritto le ragioni del l’ingaggio e il Pedigree dice che a 20 anni va in doppia cifra per goal e assist in Olanda. Ha fatto tutte le nazionali Serbia. Dal 2010 al 13 il periodo migliore raggiunge la quotazione di 12 mil. Se abbiamo 4 rifinitori non è colpa sua. Capisco gli imbecilli del Secolo ma voi no. Chi ha voglia trova anche qualche filmato su YouTube non male. Almeno la verifica del campo prima di ironizzare.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com