DISFATTA SAMP: 2-1 A CAGLIARI

8

Partita equilibrata e sconfitta. La partita doveva finire 1-1. Purtroppo l’errore, lo scivolone di Viviano, che ci ha salvato in tante gare, ha sancito il 2-1.
E’ stato un match in cui ha regnato il pieno equilibrio. Poche conclusioni da entrambe le parti.
Il vantaggio sardo arriva al 37′: affondo sulla sinistra di Padoin che entra in area e dal fondo serve all’indietro Joao Pedro che di prima intenzione infila Viviano. Il pareggio, dopo una partita bolsa e piuttosto insignificante arriva all’86’, con Linetty che apre sulla destra per il solissimo Bruno Fernades che entra in area e col diagonale infila Rafael. 1-1.

Poi il grave errore tecnico di Viviano, il portierone che ha salvato tante partite, dispensando miracoli come Padre Pio. Dopo il suo liscio stile mazurka, sulla palla si avventa Melchiorre che segna il gol del 2-1.
Nulla da dire a Viviano che ha salvato la baracca e il risultato mille volte e che sappiamo segue il nostro blog. Quindi rispetto e amore per Viviano!

Oggi è andata male ma abbiamo anche una squadra incompleta, una sorta di Totti che si allena per i fatti suoi come un cane, tanti problemi e un presidente bifolco.

E va bene, continuiamo così’, come diceva Nanni Moretti in un grande film del 1984 (Bianca) facciamoci del male!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

8 commenti

  1. A Viviano non si possono muovere critiche perché senza di lui si era in B, ai vari difensori giovani che fanno delle papere colossali regalando gol vittoria agli avversari nemmeno perché sono giovani. A questo punto non dico nulla ma in cuor mio ci sto malissimo, unica squadra che entra in campo e non vendica alcuna sconfitta, già quattro di seguito. Noi tifosi della Samp ci meritiamo ben altro atteggiamento.

  2. Pereira che si fa superare in velocità da Borriello (per non parlare di Padoin sul goal) partito dietro è l’emblema di quanto sia ancora acerbo questo ragazzo che continuo a ripetere a 18 anni doveva andarsi a fare il suo anno di B in prestito per essere utile alla causa l’anno prossimo.
    Ma il problema principale è che davanti non si creano occasioni da goal, Muriel torna di nuovo a giocar da solo perchè Quagliarella è “assente” ogni partita, ma manca il giocatore capace anche di servirle le punte, con Schick che fa meglio di Fabio, ma troppo lezioso e a noi invece servirebbe una bella prima punta che la butta dentro anche di ginocchio.
    Io non sono un fans di Cassano, ma siamo l’unica squadra che il giocatore indesiderato, lo tiene fuori rosa, e siamo l’unica squadra che non potrebbe nemmeno permetterselo; l’inter ha jovetic, la juve lichsteiner, la roma iturbe e ne potrei citare altre..ce l’hai?non l’hai venduto?e allora visto che è pagato in panchina ci deve venire, perchè dopo 6 giornate non ho ancora visto un assist che sia uno degno di Cassano….ah beh c’è Ricky Alvarez che tira alle stelle però!!!!
    FERRERO RIPRENDITI!!!!

  3. Partiamo dall’ allenatore. Sicuramente Giampaolo ha portato una buona organizzazione di gioco. Giusto chiamarlo professore come fa Ferrero ma, credo di aver capito perchè non ha fatto, con quelle doti, una carriera importante, è testard fino all’eccesso. Mi riferisco al povero Quagliarella.
    In conferenza stampa aveva finalmente detto Quagliarella riposa e poi gioca 90 minuti. Abbiamo visto Schick che ha grandi qualità ma se gioca 15 minuti a partita…… Altro discorso è per i cambi. A mio avviso dovevano entrare al 46′ Schick x Quaglia e poco dopo Fernandes x Alvarez che è bravo ma troppo leggero contro i robusti del Cagliari. Su Viviano NON possimao dire niente

  4. La squadra ha perso fiducia.
    Prima perdevamo giocando bene ora perdiamo giocando pure male.
    Ad oggi ci salverebbero solo una serie di botte di culo atte a farci riprendere convinzione.
    Il culo però bisogna fomentarlo. Pereira non può più stare in campo. Gli avversari sanno la situazione e spingono solo dal suo lato. Con questo modulo senza un laterale vero a centrocampo non si può raddoppiare bene per aiutarlo. Se non rientra Sala allora si vada su Eramo. Con questo modulo si deve fare la partita e fare un gol più degli altri. Muriel però ieri sera sembrava il “vecchio” Muriel. Il ragazzo si deprime facilmente.
    Quindi ci vuole un po’ di sorte.
    Che ognuno sfoderi i propri riti propiziatori.

  5. Tifosi da selfie e scooterate giocatori coccolati presidente bifolco e difesa da serie B e no non si può parlare in questi termini anche se perdi 50 partite la squadra va sostenuta. Neanche ai tempi di Colantuoni si perdevano così tante partite. Questi ti fanno passare la voglia

  6. Dimenticavo. Pereira non può giocare in serie A. Passi lo slalon di Padoin ma, perdere la voluta con Boriello di 33 anni quando aveva 2 metri di vantaggio non è concepibile. Se non torna Sala facciamo giocare un primavera piuttosto o Eramo ma basta con Pedro, altro che 9 milioni dal Leichester

  7. Non ho visto la partita e quindi non posso dare giudizi in merito; dico solo che domenica con il Palermo, che è a un punto da noi, è d’obbligo la vittoria altrimenti, per me, si entra in un girone dantesco da cui non so come si potrà uscirne in tempi brevi in quanto la confusione a tutti i livelli (società, squadra e allenatore) potrebbe avere il sopravvento; ad essere sincero, dopo le prime due giornate, non mi sarei aspettato un percorso così in salita con due partite perse immeritatamente e due partite perse in buona parte per colpe nostre.
    Forza Samp e coraggio bisogna raddrizzare il tiro.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com