DIFESA THRILLER CON REGINI. CORREA DAL PRIMO MINUTO

0

Contro l’Hellas non dovrebbero esserci cambiamenti di modulo: salvo sorprese Zenga confermerà il 4-3-1-2. Qualche dubbio invece su alcuni nomi: Barreto e Mesbah probabilmente verranno convocati ma è difficile che giochino, mentre aumentano le possibilità di vedere Correa dietro le punte dal primo minuto.
Difesa: se Viviano titolare non sembra in discussione, il tecnico pare orientato a schierare una difesa thrilling a 4 con Pereira e Zukanovic esterni e Regini e Moisander centrali; non esattamente il massimo dell’affidabilità al centro viste le recenti prestazioni del finnico e di Regini, ai box nelle ultime settimane per prestazioni da sonnambulo sulla sinistra. Vero è che l’acciaccato Mesbah non è ancora in condizione (anche se forse sarà in panchina) e Silvestre non può rientrare prima della prossima settimana. Sulla destra qualcuno azzarda l’ipotesi di un rientro di Cassani al posto di Pereira, ma le recenti prestazioni del portoghese e l’attitudine di Zenga a puntare sui giovani la rendono improbabile.
Centrocampo: certissimo il rientro di Fernando dalla squalifica (la sua mancanza a Frosinone si è sentita parecchio, assieme a quella di Barreto) e certo l’impiego di Soriano mezzala, resta il dubbio Barreto che potrebbe non recuperare: nel caso Carbonero dovrebbe spuntarla su Palombo ed Ivan con quest’ultimo pronto ad entrare a partita in corso.
Attacco: col passare delle ore aumentano le possibilità di vedere Correa titolare dietro Muriel ed Eder o, ancora meglio, nel ruolo di esterno d’attacco come visto contro l’Inter.  Colombiano e Cittadino titolari indiscussi sperando in un Muriel finalmente decisivo. Dopo l’ottima prova di Frosinone, per Cassano si profila un ingresso deus ex machina nella ripresa.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

Lascia un commento

Powered by themekiller.com