DIEGO FALCINELLI: IL “MISTER 10 MILIONI” INSEGUITO DALLA SAMP

2

10 milioni di euro. È il valore che gli esperti di mercato assegnano al cartellino di Diego Falcinelli, attaccante del Sassuolo che quest’anno è entrato di diritto nella storia della serie A. Infatti, grazie ai suoi 13 gol, ha avuto un ruolo determinante nella miracolosa salvezza del Crotone di mister Nicola.

La Gazzetta dello Sport di oggi parla di contatti intensificati tra Sassuolo e Sampdoria per il possibile trasferimento a Genova di Falcinelli, sul quale in queste settimane si è scatenata un’autentica asta di mercato. Ma chi è Diego Falcinelli? E quali sono le sue caratteristiche?

Nato a Marsciano come un certo Giancarlo Antognoni, Falcinelli ha 26 anni ed è uno degli attaccanti emergenti del calcio italiano. Forte fisicamente, con buone doti tecniche e un piglio da leader, l’ormai ex centravanti del Crotone potrebbe rappresentare una risorsa in più per la Samp che l’anno scorso, nel reparto offensivo, annoverava un esercito di seconde punte (a parte Budimir).

Proprio per le sue caratteristiche di prima punta, Falcinelli sarebbe un ottimo acquisto. Alto 186 cm per 77 kg di peso, l’ex giocatore di Virtus Lanciano e Perugia è il prototipo del centravanti moderno. Non bisogna aspettarsi il classico “pennellone” tutto gomiti alti e sponde aeree: si muove su tutto il fronte offensivo e vanta un’eccellente predisposizione naturale ad attaccare la profondità.

Tolta la passata stagione, in cui ha superato quota 10 reti, Falcinelli non è mai stato un grande goleador. In carriera ha sempre segnato poco: colpa del suo modo di stare in campo, che lo ha portato a giocare più per i compagni che per se stesso sfruttando le sue indiscutibili qualità in colpo di testa ed elevazione, per aprire gli spazi e giocare di sponda. Questo almeno fino all’anno scorso.

Merito del lavoro tattico e mentale che mister Nicola ha svolto su di lui. Falcinelli, di proprietà del Sassuolo sin dal lontano 2011, per tanti anni ha fatto fatica a ritagliarsi un ruolo di primo piano nelle tante squadre dove ha giocato in prestito. È sempre stato accusato di essere un attaccante poco concreto, alla perenne ricerca del virtuosismo fine a se stesso anziché della giocata più efficace.

Accuse crollate sotto il peso dei 13 gol segnati con la maglia del Crotone, non sempre di pregevole fattura ma pesanti come macigni. Anche il Ct della Nazionale Giampiero Ventura si è accorto di lui, tanto da convocarlo per l’ultimo stage e farlo debuttare in azzurro – a partita in corso – durante l’amichevole contro San Marino. Niente male per uno che veniva accusato di segnare pochissimo.

Due le incognite: economica e tattica. Il prezzo è alto: 10 milioni di euro per un calciatore che ha azzeccato una stagione in serie A sono tanti. Ma il ragazzo è ancora giovane e la Samp potrebbe anche azzardare un esborso importante: sempre che Falcinelli venga acquistato per fare il titolare.

L’altro dubbio riguarda la sua adattabilità al gioco di Giampaolo. L’anno scorso Falcinelli ha giocato come attaccante centrale nel 4-3-3 e prima punta nel 4-4-2. È un giocatore bravo nel corpo a corpo e abile al tempo stesso a liberarsi dalla marcatura con movimenti e contro-movimenti improvvisi. Qualità che lo rendono una pedina potenzialmente importante nel proverbiale 4-3-1-2 del mister, che potrebbe impiegarlo in due modi: come attaccante “di costruzione” o di finalizzazione.

Falcinelli sarebbe un bel colpo. Anche se la richiesta di 10 milioni di euro appare esagerata e ricorda quanto successo qualche anno fa tra Spinelli e Garrone, protagonisti di un lungo tira e molla sull’attaccante del Livorno Paulinho, per il quale “sciu Aldu” chiedeva proprio 10 milioni cash. Ecco perché Falcinelli andrebbe comprato, ma una cifra inferiore. Schick è stato venduto a 25…

ROBERTO BORDI

Autore

Roberto Bordi

Redazione

2 commenti

  1. Per un ragazzo che è arrivato a segnare con une certa continuita a 26 anni in serie A 10 milioni sono tanti, ma anche Toni esplose sui 26/27 quindi “tardi”, un acquisto che non mi convince molto ma siamo nel campo delle ipotesi.
    Siamo ancora in alto mare……

  2. LUCA DAL BRASILE -

    Per ora abbiamo venduto Schick con la clausola suicida. Il resto é fuffa (per nostra fortuna).

    Dovrebbero arrivare da fine prestito Capezzi, Palumbo, Bonazzoli, e altri 2-3 baldi giovanotti di coperta…
    Mancano Nostromo, Comandante, Ufficiali di Lungo Corso e di macchina, e anche alcuni marinai.

    Alto mare, con onde grosse…..

Lascia un commento

Powered by themekiller.com