DI FRANCESCO UFFICIALE FINO AL 2022, BENVENUTO MISTER

9

Questa volta siamo d’accordo con Ferrero, Eusebio Di Francesco è davvero la scelta migliore per dare vivacità, motivazioni e competenza tecnica all’ambiente. Di Francesco guiderà la Sampdoria sulla carta fino a giugno 2022, una scelta importante, forse la migliore sulla piazza per le nostre possibilità e dimensioni.

Questo il comunicato della Sampdoria:

Il presidente Massimo Ferrero e l’U.C. Sampdoria danno il benvenuto a Eusebio Di Francesco, che si è legato alla società in qualità di allenatore responsabile della prima squadra fino al 30 giugno 2022.
«Di Francesco è la scelta migliore, con l’obiettivo di continuare a far crescere la nostra Samp – sottolinea il presidente Ferrero -. È un tecnico che metterà a disposizione preparazione, esperienza, gioco, voglia, mentalità. Benvenuto, Eusebio!».

E allora benvenuto mister, in bocca al lupo e facci sognare!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

9 commenti

  1. La miglior scelta possibile, inimmaginabile ( almeno per il sottoscritto ) fino a un paio di settimane fa…
    Unico, possibile pericolo?
    Che venga qui “inconsciamente” scazzato, stile Montella, della serie “vabbè, vi faccio un favore giusto perchè devo rifarmi un’immagine e rilanciarmi, ma se tra 12 mesi ricevo una chiamata…”
    Per cui mi sento di dargli un piccolo consiglio: Mister, occhio che sei già reduce da un esonero, se fallisci anche qui è un attimo che ti ritrovi fuori dal giro, non sono tutti dei miracolati come VIncenzo Montella…
    Spero di rivedere il Di Francesco di Sassuolo a livello di gioco e il Di Francesco di Roma a livello di carattere, quello che da i pugni alla panchina spaccandosi la mano tanto per intenderci…BENVENUTO EUSEBIO!

    • Concordo, unica cosa e che Montella dove arriva arriva viene sempre cacciato a pedate, cmq il meglio in cui potevamo sperare sinceramente.

  2. Ma per favore Montella è scarso sempre esonerato eppure allena la viola. Scusa El cabezon ti stimo tanto però non concordo se di Francesco fallisse qui cosa potrebbe giocarsi come carriera. Dipende sempre che giocatori gli arrivano. L’allenatore conta un 20% il resto la qualità della rosa.

  3. Io non sono contento, sono super contento!

    Comunque quando Montella è arrivato da noi era quotato almeno (almeno) tanto quanto lo è oggi Di Francesco. Poi è precipitato.
    Tipo Delio Rossi.

    Benvenuto Eusebio!
    Di più non si poteva, anzi siamo ben oltre le aspettative logiche, lecite… tanto che mi viene da pensare che sarà una Samp davvero diversa da quella di GP, o perché ci sarà qualche botto di mercato e non solo le partenze di Andersen, Praet & C, o perché sta per arrivare una nuova proprietà.

  4. l´unica cosa che riporterebbe entusiasmo ed è una certezza sarà quando se ne andrà il monnezza !

    ciao hermano los vom rom !

  5. D’accordissimo ( almeno nella prima parte ) con Sentinel, Montella quando approdò da noi era tra i tecnici più stimati e apprezzati sulla piazza, il paragone con Di Francesco è calzante e pertinente…
    * Luigi
    il nostro neo mister è reduce da un esonero, per quanto molto forzato ( non è che la Roma fosse quindicesima in classifica…) e, a mio modesto parere, viene qui soprattutto per rilanciarsi, se disgraziatamente dovesse far male ( alla Montella, tanto per avere un metro di paragone ) rischia di finire fuori dal “giro” buono e nel calcio di oggi che va alla velocità della luce ci vuole un attimo per finire nel dimenticatoio…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com