DEFREL, LA TELENOVELA CONTINUA. MA IL MERCATO RESTA PIETOSO

7

Siamo alla vigilia del Festival di Venezia ed è sacrosanto consegnare anzitempo il Leone d’Oro alla fesseria di mercato a Carlito Osti, che solo pochi giorni fa, sanciva trionfale: “La Samp è squadra al completo”. Poi forse, non pago, della castroneria, ha fatto anche un brindisi, celebrando un mercato a suo dire positivo. O forse di brindisi ne aveva già fatti numerosi e copiosi, prima di rilasciare questa dichiarazione che farebbe sbellicare dalle risate se non avessimo visto lo scempio calcistico di domenica sera.

Ferrero, dal canto suo, ha trascorso l’estate ingrassando le casse, cedendo i pezzi pregiati, come da lui auspicato, e provocando di continuo i tifosi con frasi incomprensibili che riuscivano a dire e disdire a distanza di poche ore. E addirittura a diffondere foto folli insieme a Preziosi, entrambi gaudenti. Scene raccapriccianti. Poi il Viperetta è andato persino oltre, piangendo miseria davanti ai cronisti, lagnandosi del fatto che i tifosi non lo vogliono più nonostante stia facendo così bene. Insomma scene raccapriccianti è dire poco: piuttosto scene vomitevoli, che circondano una società vicina allo sbando e fanno precipitare i nostri colori nella macchietta più completa.
Intanto Mister Di Francesco, che in panchina domenica sera ha sudato ogni camicia possibile, non sa che pesci pigliare, alle prese con una rosa totalmente inadeguata alla sua visione di calcio.
Ora sembra che il tecnico sia intervenuto direttamente per riportare in bluerchiato Gregoire Defrel, per il quale c’è anche la concorrenza di Sassuolo e Cagliari (che, guarda caso, hanno offerto più di noi).

Defrel non è probabilmente il giocatore che manca alla Samp, che ha bisogno di almeno un centrocampista forte e un esterno capace di saltare l’uomo e cambiare ritmo alla squadra. Però il francese potrebbe fungere da riserva preziosa per Quagliarella e all’occorrenza giocare anche da esterno d’attacco.
E comunque sia, vista la situazione pietosa e vergognosa in cui ci ritroviamo a 6 giorni dalla fine del mercato, anche un ritorno di Defrel potrebbe essere grasso che cola.
Ferrero ha ancora poche ore, quelle che lo separano dalla fine del mercato, per tentare di salvare, per quanto possibile, la faccia.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

7 commenti

  1. Per onestà bisogna dire che Osti alla Domenica Sportiva dichiarò che la SAMPDORIA è ABBASTANZA completa, e il termine abbastanza può voler dire tutto e niente…
    Leggo in questi minuti di uno scambio Sala-Viviani con la Spal, stiamo perciò andando a pescare un panchinaro degli estensi che praticamente ad ogni stagione cambia squadra perchè non riesce a trovare spazio in nessuna di esse, se a questa geniale operazione aggiungiamo che Defrel parrebbe sfumato ecco che lo sconforto comincia a prendere il sopravvento…

  2. A proposito di compratori stranieri (o quasi…come nel caso specifico) invito chi può a leggere l’intervista al Presidente della Fiorentina Rocco Commisso apparsa su Repubblica di oggi (pagina 36). Sempre in tema di confronti…..

    • Va beh questo è arrivato a preso Ribery e ora sembra De Paul dall’Udinese (per me fortissimo), unico problema che a Montella in panca ma a breve lo caccia a pedate solo questioni di settimane. cmq ha galvanizzato un ambiente che era depresso come quelli che vanno al TSO……i nostri ameriganni invece sono li che contano i centesimi, finiamo temo da uno spianato (ora arricchito grazie alla Samp) ad un ricco che non mangia per non andare ai servizi…..

      Veramente non so cosa sperare a parte di tornare a casa con qualche punto da Sassuolo.

      PS: Quest anno siamo messi peggio che i piccioni temo….

  3. Sampmania, mi è piaciuto il tuo eufemismo (“non mangia per non andare ai servizi”). L’altro giorno sono stato molto volgare e faccio ammenda. In quell’occasione la tua mitigata descrizione l’ avrei scritta priva di attenuazioni, così come si dice abitualmente……Ma ora mi è passata. Stamattina pensavo ad eventuali compratori…..che non esistono. Mi andrebbe bene qualsiasi soggetto perchè questi ormai, a mio parere, si sono bruciati in partenza con questa quasi annuale trattativa. Anche…….Berlusconi. E ho detto tutto. Ci vorrebbe uno come Del Vecchio, quello degli occhiali, ma non si interessa di calcio. E forse fa bene. Per quanto riguarda Sassuolo penso che già un punto sarebbe tanta manna. E infine per quanto concerne il tuo Post Scriptum mi sa tanto che hai ragione…..Saluti.

  4. Qualcosa di male avremo fatto …

    Un presidente (attuale) pazzo sfrenato, dall`altra un ex gloria che non riesce ad atterarre nel presente, incastrato in una dipendenza preoccupante…

  5. Lasciamo stare Comisso od altri. Le realtà sono due. La prima stanno facendo una campagna rafforzamenti vergognosa. Ferrero, Romei e Osti si fanno fregare da tutti. Inutile inserire l’elenco dei giocatori (profili) che ci hanno scippato o che ci scipperanno. Ma proviamoci: Muriel, avrei preso anche Lui oltre al Gabbia ma non avevo il posto per un extra comunitario. Ora il posto c’era ma Muriel è andato all’Atalanta. Malinowsky era già preso ma, poi è andato all’Atalanta (prima dovevamo vendere Praet, ma venduto lui arriva Loris), Kamano era fatto mancava l’accordo con il giocatore, ora va al Torino etc etc. Caro Vialli se davvero arriverai, , è Pecini il resto è fuffa!!!

Lascia un commento

Powered by themekiller.com