CRISCITIELLO ATTACCA FERRERO. A QUANDO UN ARTICOLO SUI PUFFI DI PREZIOSI?

4

Col tono sprezzante tipico di chi pensa di avere la verità in tasca, Criscitiello attacca Ferrero associandolo addirittura a Ghirardi, che ha fatto carne di porco di una società gloriosa come il Parma.
E dire che il “sobrio” Ferrero sta limitando fortemente i danni: le sue apparizioni in tv si fanno più moderate: c’è solo qualche stalking alla milf di turno (stavolta è toccato a Micaela Calcagno), qualche danza maldestra, qualche grido belluino (“Cinesi tutti appesi!!”). Ma l’uomo Ferrero sta maturando, riesce persino a discettare di calcio giocato: (“Aho’ cor Milan dovevamo dare de più”), di progetti per il futuro: (“Ho chiesto a Preziosi de fare lo stadio sur mare e lui mi ha risposto: Sì, famolo su marte. A Preziosi, ma te funziona er cervello?”).
Sulle questioni di solidità economiche del Viperetta circolano mille voci e ancora non è dato saper nulla, se non che esiste ancora la garanzia di Garrone.
Ci beiamo quindi del campionato stratosferico della squadra, dell’aumento del valore dei singoli giocatori (la Gazzetta stima un aumento di 30 milioni complessivi della rosa). Per il resto si può dire tutto e il contrario di tutto, prove non ce ne sono.
Ma Criscitello attacca, gridando Al lupo al lupo!
Il giornalista (che pure ha qualche capacità) ha la sgradevole abitudine di compiacere i potenti con cui ha buoni rapporti e di attaccare quelli che lo cagano poco.
Ora è il turno di Ferrero, sul quale Criscitiello dice:
Il grande male di Ferrero è il peccato di onnipotenza. Il futuro si costruisce con la solidità societaria e non con una stagione da vertice grazie ad un bravo allenatore che domani cambia città e un Ds che ti indovina la campagna acquisti. I tifosi dovrebbero chiedersi che garanzie ti dà per il futuro questa persona. La sciarpa in testa, la tarantella in mezzo al campo fanno colore ma in questo calcio abbiamo bisogno di industriali seri con garanzie economiche da qui al futuro. A Parma un anno fa si cantava e ballava, oggi gli resta solo la dignità e già è qualcosa. In Lega Calcio nessuno si rende conto che, da anni, attorno al tavolo c’è un morto che parla. Nessuno ha fermato Ghirardi con le sue follie e oggi nessuno chiede a Ferrero “Signore, mi fai vedere i tuoi fatturati con le sale cinematografiche e il tuo stato patrimoniale?” Nessuno si preoccupa che il nostro calcio abbia perso un Signore come Garrone per ritrovarsi con Ferrero”.

Parole discutibili di Criscitiello.
“I tifosi dovrebbero anche chiedersi che garanzie ti dà per il futuro questa persona” – dice il giornalista. E infatti i doriani se lo chiedono da tempo.
Ma intanto le cose girano, si parla di importanti sponsor e anche importanti capitali dietro Ferrero. E Garrone non darebbe certo garanzie bancarie ad un truffatore.

Inoltre, se l’Udinese cede Muriel aspettando il cospicuo pagamento del giocatore, vorrà dire che ha avuto garanzie che i soldi arriveranno.
Ma c’è un argomento nel discorso di Criscitiello che in particolare non regge: “Il nostro calcio ha perso un Signore come Garrone per ritrovarsi con Ferrero”. Qui si dimentica una cosa: è proprio Garrone che ha garantito per Ferrero: inizialmente a livello economico, per i patti stabiliti tra i due. Ma anche a parole. Se le cose non vanno, un Signore come Garrone ci perderebbe la faccia.
Quando Ferrero si insediò, Edoardo disse :”E’ l’imprenditore più serio che ha chiesto la Sampdoria, farà senz’altro meglio di me”. Insomma, è stato abbastanza chiaro.
Sull’associazione tra Ghirardi e Ferrero, infine, stendiamo un velo pietoso e ci grattiamo le palle.
Ma una cosa vogliamo consigliare a Criscitiello: visto che il team bibino naviga da anni con l’acqua alla gola, invece di pensare a Ferrero, perché non scrivi un articolo sui puffi di Preziosi?

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

4 commenti

  1. Criscitiello ha fatto una riga di brutte figure nel calcio mercato di gennaio superando perfino Pedullà credo che il problema sia quello di dare troppa visibilità a pseudo giornalisti che per farsi notare scrivono queste cazzate

  2. Il suo astio nei confronti del Vipera è dovutoo al fatto che quest’ultimo tende (e direi giustamente) a prendersi gioco e a coprire di ridicolo molti “giornalisti” che si sentono portatori della verità assoluta. Sorridi Criscitiello, il messaggio di Ferrero è quello

  3. Chi critica Ferrero citando Ghirardi, non fa un esercizio di intelligenza. Mi spiegate che cosa c’entra Ferrero con Ghirardi? Sono due persone che non hanno niente a che vedere l’una con l’altra, manco caratterialmente.
    Siccome Ghirardi ha fatto dei casini allora li sta per fare anche Ferrero, ma che razza di “tesi” è!!
    Criticate pure Ferrero, ma per cose negative che farà Ferrero, non un altro!
    Ciò che ho scritto è una cosa troppo intelligente per poter essere compresa? O troppo semplice? No ditemelo voi.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com