CICLO DI FERRO: ANDIAMO A PRENDERCI L’EUROPA

1

Torna il ciclo di ferro, lo spauracchio della prima parte del campionato, dal quale siamo passati completamente indenni. Roma, Inter, Fiorentina, Milan. Poi pausa col Cesena e ancora Napoli, Verona e Juve.
Se nel girone d’andata i funebri volatili aspettavano la nostra caduta, la caduta degli Dei, gli abbiamo rifilato il solito dispiacere.
Una sola sconffitta, rocambolesca, a San Siro contro l’Inter. Due vittorie (nette) con Fiorentina e Verona, e una serie di pareggi in cui abbiamo meritato con Milan (2-2), Napoli (1-1) e Juve allo Juve Stadium (1-1).
Sommiamoci il pareggio di Cesena e arriviamo a 10 sani punti nel ciclo di ferro, che ci hanno consentito di restare ai piani alti della classifica.
Ora si va all’Olimpico con la consapevolezza di poter dire la nostra su ogni campo. Poi via ad una serie di gare durissime.
Sarà il momento topico del campionato, una sequela di spareggi per la zona Europa.
Vedremo allora di che pasta è fatta la nostra Samp, vedremo se i rinforzi di gennaio ci faranno ancora volare.
Contro il Cagliari c’è stata la dimostrazione che abbiamo in campo giocatori in grado di risolvere la partita con una prodezza.
E questa è un’arma in più a cui non siamo abituati da tempo.
Dobbiamo confidare nella crescita di Luis Muriel, che nonostante sia a mezzo servizio ha già timbrato due volte.
Mihajlovic intanto ha compattato la squadra, dopo gli sbandamenti delle scorse settimane.

Problemi con Eto’o?” – ha detto Sinisa. “Quale problema, io non vedo problema. Se Eto’o mi ubbidisce non c’è problema. Se non mi ascolta allora è grosso problema”.
Beh, patti chiari e amicizia lunga.
Tutti uniti, quindi, seguiamo il nostro Mister.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. Sarà il ciclo di partite che con ogni probabilità determinerà la nostra stagione…
    Ad oggi la più proibitiva di tutte mi appare Firenze, a Roma e a Milano strappare un risultato positivo non sembra impossibile e in casa con l’Inter sarà il solito match trappola con i tristi nerazzurri che pur facendo ridere ormai da anni contro di noi in un modo o nell’altro riescono sempre a purgarci, diciamo che un bottino di 5 punti a mio parere sarebbe soddisfacente…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com