CI SVEGLIAMO TARDI E PERDIAMO PUNTI PESANTI. SCONFITTA MERITATA

19

Se quello di stasera doveva essere uno spareggio da giocare a ritmi forsennati e col cuore infuocato, la Sampdoria di certo non l’ha fatto.
I pedatori, tanta corsa e poca tecnica del Torino (una specie di genoa un po’ più forte), con gioco fasciaiolo e tante pedate, giocano la loro onesta partita e grazie alla buona vena di Belotti in area di rigore portano a casa i 3 punti, importantissimi per la corsa all’Europa.
Per la Sampdoria restano solo i rimpianti al termine dei 90 minuti: i granata non sono certo superiori a noi, e questa sera dovevano fare i conti anche con diverse assenze.
Ma hanno messo in campo l’animus pugnandi che ancora una volta a noi è mancato, fatta eccezione per gli ultimi minuti di gioco, complice l’innesto di Defrel che ha rivitalizzato il nostro reparto offensivo, oggi in versione letargica.
Il primo tempo è dominato dai padroni di casa, che trovano il giusto vantaggio al 33′: cross dalla destra di De Silvestri e stacco imperioso di Belotti, che sovrasta Bereszynski e batte Audero. Prodezza del Gallo che si risveglia ancora una volta con noi.
Raddoppio al primo minuto di recupero: Andersen tenta il rinvio dopo l’ennesimo traversone ma fa la frittata, serve Belotti che stoppa e scaglia un violento destro verso la porta 2-0 e l’attaccante granata fa la differenza.
Noi abbiamo Quagliarella visibilmente stanco e Gabbiadini visibilmente assonnato, poca grinta per Manolo e incisività pari a quella di mezzo Caprari, ed è tutto dire.
Nella ripresa è ancora il Torino a fare la partita. Primi segnali di risveglio al 58′ con l’ottima conclusione di Ramirez deviata in angolo da Sirigu.

Poi finalmente al 60′ entra in campo Defrel. E resta un mistero il motivo per cui Giampaolo abbia lasciato in panchina il nostro attaccante più ispirato in questo momento. Gregoire sfiora la rete al 71′ con un tiro dalla distanza di poco fuori e serve l’assist a Gabbiadini all’81.

Manolo si ricorda di essere in campo e di avere un ottimo tiro dalla distanza e infila la palla nell’angolino basso per il 2-1.
Partita totalmente riaperta, ma non c’è alcun forcing finale, non c’è una mazza. La partita scivola via con perdite di tempo di vario genere del Torino e si chiude con la meritata sconfitta per noi.

In sintesi:Abbiamo giocato 20 minuti, il Toro 70, quindi il 2-1 è aritmeticamente  sensato.
Primo tempo buttato nel cesso, poi per larga parte della partita loro sono arrivati sempre primi sulla palla. Nessuna opposizione alle loro discese, davanti come al solito sarebbe servito più peso, ma anche in mezzo oggi ci hanno schiacciato.
Schiacciati da quella che resta una squadraccia. E quando Belotti sembra un fenomeno, come stasera, ti devi fare delle domande.
Occasione gettata: la Lazio ha perso clamorosamente a Ferrara con la Spal e ora è bagarre al 5° posto, dove stazionano Atalanta e Lazio (entrambe una partita in meno), Torino e Roma.
Proprio con la Roma sabato ci sarà la nostra occasione di riscatto, l’ennesima ultima spiaggia per restare attaccati alla zona Europa, quello che deve restare l’obiettivo della nostra stagione.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

19 commenti

  1. Per giampaolo era uno sparegggio champions: sara’ anche un GRANDE allenatore come si ostina a ritenerlo qualche frequentatore del blog ma sicuramente il tempismo non e’il suo forte, l’anno scorso piuttosto che dire che potevamo puntare all’europa league si sarebbe fatto sparare, prima della partita odierna se ne esce con dichiarazioni ad minchiam degne del miglior ferrero pre-derby e, dulcis in fundo, lascia fuori il nostro attaccante piu’in forma…certo ci sono tre partite in una settimana ma credo che defrel, per una volta e non per tutto il campionato ben si intende, sarebbe stato in grado di reggerle

  2. Belotti segna un terzo delle sue 12 reti a noi!!!! Un `attaccante, che da diversi anni non riesce più a trovare la vena persa si sveglia sempre e comunque con noi…..
    Pile di nuovo scariche. Mazzarri col suo centrocampo denso di “quantità” ci frega ogni volta, spezza la Samp in due, non c`é conessione con il nostro reparto avvanzato. Questa e la scarsa “voglia” nostra sono le principali ragioni per la meritata sconfitta. Non riusciamo mai ad avere un livello decente per più di due partite di fila. Oggi un pò di rabbia cè, non per i tre punti persi ma per l`interpretazione della partita da parte dei blucerchiati. L´Europa per me non conta ma lo spirito messo in campo.

  3. Concordo con te Solodoria e pensa che non giochiamo ne la coppa Italia ne l’Europa altrimenti sai che figuracce. Il Toro è comunque più forte perché è costruito per andare in Europa e non vende tutti gli anni i migliori noi siamo lì a ridosso ma gli obiettivi sono diversi. Su GP stessa tua idea è un buon allenatore ma con maran o di Francesco o pioli occuperesti la stessa posizione in classifica non è quello che ti fa fare il salto di qualità poi abbiamo anche qualche giocatore sopravvalutato secondo me e tutto fa. Pazienza arriveremo tra l’ottavo e il decimo posto come abbiamo sempre sostenuto

    • La Samp non è in grado di tenere certi ritmi (necessari per il suo gioco), quando ci sono partite ravvicinate. Grosso limite dello staff tecnico, che non dovrebbe avere questo problema. Detto questo, scusami Luigi, ma di Francesco (Pioli meno) ha una squadra ENORMEMENTE più forte della nostra e vedi dove si trova in classifica.. GP sta facendo bene il suo… Ha migliorato il trand negativo (a prescindere dai prossimi risultati) del girone di ritorno e sta cercando di valorizzare giovani di prospettiva (Vieira). Ieri sera, il Torino ne aveva di più. Stop. Ci ha surclassato fisicamente per dinamismo e pressione. Un po’ come noi abbiamo fatto con il Milan sabato sera (concordiamo tutti che il Milan abbia giocatori molto più forti dei nostri, ma che sabato dovevamo fargliene 3???)… Solo il fatto di giocarmi ancora qualche possibilità il prossimo sabato con la Roma (sapete benissimo che non ho mai creduto all’Europa perché ci ritengo inferiori ad almeno 8 squadre come società e rosa), mi rende felice. E tanto di questo merito va al mister. Mia opinione.

  4. Nel primo tempo ci hanno penalizzato gli episodi, se Colley al momento del primo gol fosse stato in campo sarebbe stato lui o Andersen a saltare su Belotti che non penso avrebbe avuto così facilità a segnare… Nel secondo gol un errore di Andersen ci ha fregati… Tutto dipende da cosa faremo con la Roma, in caso di vittoria con 6 punti in queste 3 partite manterremmo il passo per continuare a giocarcela…

  5. Il grosso limite di Giampaolo si evince in partite come queste…sono 3 anni che il suo unico modulo patisce enormemente squadre con il 3-5-2 e lui, non trova mai, e dico mai, delle contromisure, gioca sempre col suo modulo e allo stesso modo.
    Tra l’altro il nostro modulo per rendere, soprattutto a centrocampo, ha bisogno di una forma fisica ottimale, quindi a maggior ragione se nei giorni scorsi diceva che eravamo stanchi e dovevamo recuperare, lui avrebbe dovuto far in modo che il centrocampo fosse meno in balia dell’avversario, dove Ansaldi e De Silvestri, sembravano Cafù e Roberto Carlos dei bei tempi.
    Anche i cambi soliti, banali e scontati…cosa mi rappresenta l’ingresso di Jankto quando stati perdendo 2 a 0?
    Lo apprezzo per aver dato un’identità alla squadra, una cultura del lavoro e un gruppo che mi pare unito e che lo segue, ma un allenatore che dice “che non cambia modulo perchè la squadra non è capace a farne altri” beh un esamino dovrebbe farselo, anche perchè in corso d’opera almeno ogni tanto il modulo andrebbe modificato.

  6. Rispondo a Solodoria. Si per me GP è un grande maestro di calcio. Questo non vuole dire che non abbia dei difetti. Andiamo per gradi. Avendo giocato alla grande ed indubbiamente speso molto con il Milan era necessario un pò di tourn over. IL giocatore da risparmiare in primis era Quagliarella. Un atleta di primissimo piano am di 36 anni dopo aver giocato una partita e un pò in nazionale e domenica con il Milan era da far rifiatare per riavere al 100% per la gara con la Roma. Invece GP ha tolto l’uomo più in forma e cioè Defrel. Certamente un errore. Comunque a questo punto del campionato è facile, per tutti perdere fuori casa contro una squadra determinata, vedi Milan con noi, il Napoli con l’Empoli e la Lazio con la Spal e credetemi Gattuso, Ancellotti e Inzaghi non sono scemi!!

  7. Luca (quello che stava in Brasile) -

    Evo, Osch e Solodoria: concordo con i vostri commenti.
    A me fa specie che proprio alla vigilia di questo spareggio, per la prima volta si sia andati in ritiro e si siano fatte dichiarazione da ubriachi parlando di champions, e infatti la cabala non ha perdonato: schiaffone in faccia e tutti a nanna.
    Sotto il profilo tecnico, tutti voi sapete quanta poca stima io nutra in GP, sia come motivatore che come stratega di gioco, ma una cosa vorrei segnalare: nelle ultime 2 partite hai provato con successo Defrel come trequartista, è andato alla grande, segnando e facendo segnare… ma perché cazzo metti quel fantasma di Ramirez, che farebbe panchina anche in Brasile, dove pure le sue estemporanee (e maledettamente inutili) veroniche, piacerebbero al pubblico beota.
    Basta! Tra Saponara e lui non se ne fa uno decente.
    Devono giocare Quagliarella, Defrel e Gabbiadini insieme, scambiandosi le posizioni.
    Credo che chiunque concordi a questo punto del campionato.

  8. Buongiorno a tutti,
    sconfitta di misura e meritata, primo tempo orribile e secondo così così, tuttavia troppo poco per portare via punti. Bere imbarazzante e surclassato sulla fascia, sui due gol ha grosse responsabilità. Il toro trova il primo gol mentre colley è fuori, forse con lui a saltare al centro dell’area di rigore, la palla non sarebbe arrivata così pulita a Belotti. Mazzarri è sempre stato un maestro a giocare sul gioco degli altri e con noi farcisce il centrocampo con 6 giocatori e una sola punta. Noi come dice il buon Pitta sopra non ne avevamo piu’, il toro invece si. Ci sono ancora 7 giornate, io come dicevo prima se arriviamo ottavi sono piu’ che felice (accesso diretto ai quarti di coppa italia e dignitosa posizione per la rosa a disposizione). Su Gp ognuno la vede a modo suo, a me nel complesso non dispiace, poi ognuno è libero di vederla come vuole.

    Pare che il gruppo di Vialli abbia portato l’offerta a 80 + debiti il che significa che si sta parlando di circa 110 ml, se non gliela vende è un folle….

  9. Non avrei mai immaginato di rimpiangere Sala ma Bere da un po’ di tempo è un disastro, a centrocampo manca Ekdal, Viera è bravo ma come tutti i giovani alterno, su Ramirez e Saponara sono d’accordo con Luca, tranne giocate estemporanee sono non solo inutili ma dannosi, spero se ne vadano entrambi a fine anno, poi va da se’ che non possiamo vincerle tutte o giocarle tutte bene, evidentemente Mazzarri ha trovato un modo efficace per neutralizzare Gp, siccome ho buona memoria ricordo però bene che anche lui quando era nostro allenatore era supercriticato, il detto l’erba del vicino è sempre più verde è sempre valido

  10. NON siamo costruiti x andare in Europa non è che facendo rifiatare quaglia o togliendo Ramirez che vai in Europa ma qualcuno di voi si ostina a non capirlo. Di solito metto in discussione anche i miei punti di vista e faccio un passo indietro ma su questo no Europa una domenica si Europa una domenica no. Un po’ di coerenza ogni tanto non guasterebbe

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Ciao Luigi.
      Lo sai che siamo spesso d’accordo sulle valutazioni, ma in questo caso dissento, nel senso che hai perfettamente ragione a dire che non siamo stati costruiti per lottare per l’EL (tantomeno per la CL), ma se a 3/4 di campionato sei a 3-4 punti da quella soglia, allora i programmi, le tattiche, le strategie, gli uomini e l’atteggiamento DEVONO cambiare, non è che siamo di una casta in ferire e non possiamo aspirare a mangiare nel ristorante buono..
      Se esci per bere una birra e sparare due belinate con gli amici del bar, ma strada facendo ti ferma una figa bionda straniera da sola che ti chiede dove può mangiare delle trofie al pesto, tu che fai…? Mica gli dici che eri uscito solo per una birretta con gli amici e le dici di andarsi a cercare il ristorante da sola… giusto?

  11. il problema e’ come si perde! a parte che tutte le volte che si deve fare il salto puntualmente buschiamo,non si puo’ stare a guardare per 80° minuti. il toro ha fatto la stessa partita dell’andata ci ha distrutti a centrocampo,contromisure…..nessuna. sono andati anche in ritiro,perche’ queste prestazioni impalpabili?sono cose che mi fanno incazzare.e non pretendo ne scudetti ,coppe ,Champions ,mitrope cup.

  12. La partita di andata in confronto è stata una passeggiata di salute.
    Ci hanno messo sotto che più sotto non si può… Per lunghi frangenti non riuscivamo a raggiungere la linea mediana.
    Imbarazzante.
    Poi io il Torino lo odio…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com