CHI E’ MATIAS SUAREZ, DETTO “EL MAGICO”

6

Si fa insistente la notizia dell’interesse per Matias Suarez, giocatore non proprio conosciutissimo ai più.
Mati Suarez, classe 1988, ha completato la sua ottava stagione all’Anderlecht dove, nell’ultimo anno, ha giocato in coppia con Okaka Chuka.
Proprio la cessione di Okaka ha posto le basi per creare un buon rapporto tra la Sampdoria e l’Anderlecht.
Suarez: 50 gol in 8 stagioni (contando anche le gare play off), ha giocato spesso da seconda punta e trequartista ed è molto apprezzato dai propri tifosi per la grinta e l’impegno.
Tuttavia Mati ha espresso più volte l’esigenza di lasciare il club belga, anche a causa degli ultimi attentati terroristici che hanno turbato la sua famiglia.
A questo proposito, la prossima scadenza del contratto con l’Anderlecht (2017) potrebbe far chiudere l’affare con la Samp per una cifra che si avvicina ai 4 milioni di euro.
Suarez, detto “El magico” è alto 1,82 cm per 70 kg e gioca preferibilmente in supporto alla prima punta. Abile nel gioco di sponda, buona visione di gioco, non difetta nel tiro dalla distanza. Vede la porta (sicuramente meglio di Ricky Alvarez). Nella sua carriera si possono osservare anche diversi gol “rocamboleschi” segno della caparbietà e della combattività del giocatore. Non è un fenomeno, chiariamo subito. Ma si dice che potrebbe essere la prima scelta in caso di mancata conferma di Alvarez, che sta valutando l’ipotesi della decurtazione di stipendio proposta da Ferrero.

E’ un mistero come il fumoso Ricky possa avere ancora l’apprezzamento di Montella: un girone intero, zero assist e un gol realizzato (per una mezza papera di Tatarusanu), pur gravitando sempre intorno all’area di rigore, laddove Cassano con la panza e da fermo ha sfornato tre o quattro invenzioni a partita.

Ma intanto resta vivo e trova conferme l’interesse per Matias Suarez. Ma per l’argentino la Sampdoria dovrà scontrarsi con la concorrenza di non pochi club europei.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. Da noi e’ super titolare…. Speriamo di prenderlo! Certo che poi tra correa alvarez e Cassano almeno uno bisogna perderlo…

  2. Ovviamente non conosciamo Suarez. Il secolo ha titolato quello che non morde. Peccato era meglio certamente quello che mordeva!!
    Ma veniamo al ruolo di Suarez. Si dice che arriverebbe se non rimane Alvarez ma, in rosa abbiamo:
    Cassano, Correa, Soriano e/o lvarez o Suarez, servono tutti questi pseudo trequartisti o mezze punte? Cassano andrà via, è in forma e farà altrove una grande stagione e noi rosicheremo. Correa non si può vendere a meno di 10.000. Alvarez mah! e Soriano bisogna tenerlo perchè oggi, malgrado gli 8 gol, non ci danno più di 6/7 milioni. Che casino!!!!!

  3. Il palmares di Suarez fa venir voglia di correre in farmacia e acquistare più scatole possibili di Prozaci!
    50 gol in 8 stagioni…STICAZZI!
    Tra l’altro in un campionato di una mediocrità assoluta come quello belga dove persino quel caprone di Okaka ha avuto modo di far lievitare la sua imbarazzante media reti…
    E vorremmo spendere 4 milioni per un giocatore che a 28 anni non ha mai giocato più a sud di Bruxelles? Dai su, non scherziamo…

  4. cristiano72 -

    nomi altisonanti non ne servono.ci vuole gente che venga qui e scenda in campo con la schiuma alla bocca dalla grinta.fosse un fenomeno non verrebbe certo da noi.dell’ironia del secolo francamente non ce ne puo’ fregare di meno,forse sarebbe meglio se pensassero alla loro squadra che in quanto a risate ne fa fare da 100 anni e passa.la nota positiva comunque e’ che la societa’ si muove e nomi ne circolano molti a differenza dell’era garrone dove le sessioni di calciomercato erano delle agonie………

Lascia un commento

Powered by themekiller.com