CHI E’ LINETTY: IL POLACCO PER IL DOPO BARRETO

3

Sempre più insistenti le voci di una partenza di Edgar Barreto; oltre all’Udinese dell’estimatore Iachini, nelle ultime ore si sarebbe aggiunta la voce di un concreto interesse del Bologna per il centrocampista paraguaiano. La sua cessione sarebbe una buona notizia: a prescindere dalle prestazioni sportive insufficienti della scorsa stagione, la cessione del giocatore permetterebbe una secca plusvalenza, essendo stato ingaggiato l’estate scorsa a parametro zero dal Palermo (con gran scorno di Zamparini).
In caso di addio, Ferrero ed Osti avrebbero già trovato il sostituto, ossia il ventunenne polacco già noto a livelli europei, assai desideroso di lasciare la terra natia per emergere nel calcio che conta.
Karol Linetty è un centrocampista centrale, nato il 2 febbraio 1995 a Znin. Polonia centro-settentrionale, 1,76 mt per 73 kgs. Milita da sempre nel Lech Poznan (con cui ha vinto il campionato nazionale e la Supercoppa nel 2015) e si sta imponendo come titolare nella propria nazionale (con cui ha partecipato all’Europeo francese di poche settimane fa). Per Linetty, nel passato recente, si era parlato di un futuro in Premier (nella scorsa stagione era stato visionato dal Manchester City e si vociferava di un interesse di Leicester e Tottenham) o nell’Europa continentale (Anderlecht e Basilea), ma l’interesse della Samp sembra più concreto. Il valore di mercato attuale è di 3,20 milioni di euro; la richiesta del club polacco sarebbe di 5 milioni, alta ma non altissima, considerate le ottime potenzialità del giocatore.

LINETTY CARATTERISTICHE

A livello tecnico, Linetty è considerato un centrale piuttosto versatile, capace di giocare sia da mezzala che dietro le punte. Bravo sia in interdizione che in costruzione, ha il suo punto di forza nella dinamicità: abile nelle progressioni e nelle tempistiche di inserimento, resiste ai contrasti e non teme il contatto fisico quando necessario, aiutato dalla stazza massiccia. Tendenzialmente destro di piede, ha un buon tiro dalla media distanza, ma, secondo gli esperti, dovrebbe affinare la mira sottorete. In patria viene paragonato al madridista Modric, per caratteristiche fisiche e tecniche, anche se il croato sembra prediligere, soprattutto negli ultimi anni, la capacità di organizzare il gioco.
La sua carriera si è sviluppata quasi essenzialmente nel Lech, che lo prelevò appena undicenne dalle giovanili del Sokol Damaslawek. Esordisce in prima squadra nel 2012-13, a 17 anni (2 novembre 2012, Wisla Cracovia-Lech 0-1), diventando rapidamente titolare. In quattro stagioni al Lech, ha disputato 93 gare in campionato (6 reti), 8 nelle coppe nazionali (3 reti) e 10 gare tra Champions ed Europa League (1 rete, contro gli ungheresi del Videoton il 20 agosto 2015).

A livello di nazionale, ha militato in tutte le rappresentative giovanili dal 2010 ad oggi, quasi sempre da titolare. Esordisce nella nazionale maggiore non ancora diciannovenne, il 18 gennaio 2014, in un’amichevole disputata ad Abu Dhabi contro la Norvegia, coronata da una rete all’esordio. Per ora, 10 caps, 1 rete e la già citata convocazione ai recentissimi Europei.
Linetty è sicuramente un buon prospetto: occorre sborsare un po’ di contante, ma potrebbe risultare un importante investimento. A prescindere, peggio di Barreto non potrà fare.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

3 commenti

  1. non credo che ne Udnese ne Bologna pagheranno per avere Barreto. Al massimo sarà un prestito gratuito, ad ogni modo l’importante è levarselo dai piedi e ben venga Linetty che è giovane e ha già un po’ di esperienza internazionale

Lascia un commento

Powered by themekiller.com