CHI È JÚNIOR TAVARES, IL TERZINO SINISTRO PUNTATO DA SABATINI

5
Secondo Gianluca Di Marzio, la Sampdoria fa sul serio per un terzino brasiliano del San Paolo: Júnior Tavares. Classe 1996, cresciuto nel settore giovanile dell’Internacional de Porto Alegre, Tavares è un laterale sinistro capace di giocare indifferentemente come difensore e centrocampista. Lanciato tra i professionisti al Gremio dall’ex c.t. brasiliano Scolari, dopo un’esperienza in Serie B al Joinville il ragazzo si è trasferito a titolo definitivo al San Paolo, dove nonostante la giovane età è diventato un punto fermo della squadra allenata dall’ex portiere goleador Rogerio Ceni. Questo nel 2017, visto che nell’anno in corso il giocatore è uscito progressivamente dai radar del nuovo tecnico, l’uruguaiano Aguirre. Da tempo Tavares si sta cercando una nuova sistemazione. Ad aprile, quando era già era fuori rosa, si è allenato 20 giorni con il Rennes, in Ligue 1, ma il club della Bretagna non ha concretizzato l’interessamento per lui a causa delle eccessive richieste economiche della società paulista. Come si legge sui portali brasiliani, da tempo il San Paolo ha fatto capire a giocatore di accasarsi altrove. In effetti, nel 2018 Tavares ha collezionato una sola presenza con il San Paolo, poi soltanto panchine e tribune. Su di lui ci sono squadre brasiliane e straniere. Ultima in ordine di tempo la Samp, che si starebbe muovendo con decisione sul giocatore. Secondo Transfermarkt, il cartellino di Tavares vale 1 milione di euro. Un’occasione, almeno sulla carta, da prendere al volo. Guardando qualche video su Youtube, si tratta del tipico terzino brasiliano tutto tecnica, dribbling e corsa. Nel 2017, Tavares ha collezionato 23 presenze e 3 assist. Mancino di piede, negli anni al San Paolo ha giocato sia terzino in una difesa a 4 che laterale di centrocampo in un 3-4-2-1, in entrambi i casi con buoni risultati. Dotato di una buona fisicità, si muove con disinvoltura su tutta la fascia grazie a tecnica e velocità. 22 anni da compiere il 7 agosto, è il classico colpo alla Sabatini. Chissà che il dirigente della Samp, noto per i suoi canali preferenziali con il Sudamerica, non riesca a portarlo a casa. Mister Giampaolo e tifosi rimangono in attesa…

 
 

Autore

Roberto Bordi

Redazione

5 commenti

  1. peccato!! Una volta, come già scritto da qualcuno, la samp sapeva valorizzare il proprio vivaio e aveva un ottimo scouting in Italia nelle categorie inferiori. adesso che esiste un tale via e vai non mi affezione più facilmente a degli giocatori, sicuramente il calcio in toto è cambiato da un pezzo e Ferrero ne è un esponente perfetto.

  2. Magari sarà il nuovo Roberto Carlos, però il suo curriculum non è che mi scateni questo grande entusiasmo…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com