CHI E’ ISIMAT-MIRIN, GIOVANE DIFENSORE ACCOSTATO ALLA SAMP

6

Un lancio d’agenzia riportato dal giornale francese Equipe conferma l’interessamento della Samp nei confronti di Nicolas Isimat-Mirin, giovane e promettente difensore francese del Monaco.

Rivelatosi nelle scorse stagioni nelle file del Valenciennes, Isimat-Mirin milita da una stagione nelle file del team del Principato, ma è attualmente chiuso nel suo ruolo da veterani come Eric Abidal e Ricardo Carvalho, nonché da un ex blucerchiato di seconda fila, diventato a sorpresa un elemento imprescindibile dei biancorossi, ossia lo spezzino Andrea Raggi.

Le presenze di Isimat-Mirin sono state poche nella scorsa stagione (appena 11, di cui 6 in campionato) e L’Equipe ipotizza che la mancata convocazione per la seconda giornata di campionato, da parte del tecnico monegasco Jardim, sia legata ad una cessione. La trattativa con la Samp sarebbe avviata, sulla base di un prestito annuale con diritto di riscatto.

Isimat-Mirin è nato a Meudon (Francia) il 15 novembre 1991. Alto 1.87 metri per 93 kgs, destro di piede, difensore centrale, cresce nell’INF Clairefontaine, storica struttura federale transalpina dedicata alla formazione dei giovani footballeurs. Nel 2007, è ingaggiato dal centro di formazione del Rennes: due stagioni positive nelle giovanili della squadra bretone.

Nel 2009, a 17 anni, viene ingaggiato dal Valenciennes. A causa della sua giovane età, viene inserito inizialmente nell’organico della seconda squadra  Le prestazioni di Nicolas sono ottime, al punto da essere aggregato rapidamente alla prima squadra (militante in Ligue 1) e venire convocato per le ultime partite di campionato.

L’esordio in campionato avverrà il 26 settembre 2010 a Brest.

 Nelle successive due stagioni, diventa una delle migliori realtà della Ligue 1: 67 presenze e 2 reti tra il 2011 e il 2013; il suo nome finisce nel taccuino del ct Didier Deschamps e, nell’estate 2013, l’ambizioso Monaco di Ryubolev e Ranieri lo acquista per quattro milioni di euro, offrendogli un corposo contratto quadriennale.

Ma dopo la prima stagione in cui è stato poco impiegato, il giocatore gradirebbe cambiare aria. Per Sinisa, sarebbe un rinforzo in più al centro della difesa, a giocarsi il posto con altri coetanei come Fornasier e Salamon.

 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. Nel complesso di quelli accostati alla Samp mi sembra il profilo di maggior interesse, cmq ormai siamo entrati nei titoli di coda del calcio mercato quindi qualcuno deve arrivare.

  2. Ricordo di averlo visto giocare alcune partite nel Valenciennes, francamente se si dovesse confermare ai livelli del Valenciennes, Fornasier e Salomon, nn gli legano gli sparpini a questo giocatore.
    Fisicamente devastante, forse anche troppo, piedi piu che buoni x un difesore,secono me, l’unico difetto che tende a portare troppo palla essendo appunto un difensore.
    Magari venisse da noi…

      • Lassisi da noi fece male…però alla Roma con Capello si stava mettendo a posto,prima di fottersi il ginocchio…dipende sempre da chi ti allena…noi avevamo un Spalletti un po’ troppo acerbo

        • Sisi, non ero ironico. Lo consideravo fortissimo, fece male solo per problemi caratteriali, soprattutto fuori dal terreno di gioco…

  3. Questo è un ottimo prospetto se non si perde per strada; mettiamoci pure Balanta (ingaggio alto, però, c’è da fare uno sforzo non da poco) e siamo a posto. Anche Romagnoli in prestito per me non è male (farebbe il titolare in qualsiasi squadra medio-alta in Germania, ma da noi è ancora considerato un poppante).

Lascia un commento

Powered by themekiller.com