CERCASI DISPERATAMENTE ATTACCANTE. OCCHI SU NIANG, MUNIR E OBERLIN

13

In casa blucerchiata tiene banco la questione attaccante. E non potrebbe essere altrimenti, dato che in questo momento mister Giampaolo dispone soltanto di tre attaccanti e mezzo più il giovane Stijepovic. Il “mezzo” è Gianluca Caprari, che ha lasciato il 9 per un più “comodo” 17. Forse per lasciare spazio al bomber che verrà. In effetti, un colpo in avanti è d’obbligo. E va già bene che Quagliarella, out contro il Fulham per un infortunio nel riscaldamento, abbia accusato un banale risentimento muscolare. Una buona notizia per Giampaolo che, altrimenti, si sarebbe ritrovato con un reparto offensivo ridotto all’osso. E per questo bisognoso di un innesto che risponda alle caratteristiche cercate dal neo 51enne: tecnico, goleador e veloce, con il corpo e di pensiero.

Da un paio di giorni i nomi caldi sono quelli di M’baye Niang, Dimitri Oberlin e Munir El Haddadi. Tutti e tre giovani, tutti e tre seconde punte: questo l’identikit tracciato da Giampaolo.

Cominciamo da Niang. Senegalese, classe 1994, è un calciatore che conosciamo un po’ tutti. Acquistato giovanissimo dal Milan, alla sua classe indiscutibile ha sempre fatto da contraltare una certa riottosità alle buone maniere, dentro e fuori dal campo. Qualcuno ricorderà quella volta che è stato sorpreso a guidare la macchina senza patente, qualcun altro la condanna a 18 mesi con la condizionale per alcune marachelle al volante. Un curriculum che si è fatto “sentire” anche in campo, dove Niang – pur non avendo mai fatto parlare di sé per comportamenti fuori dalle righe – ha perennemente mostrato una discontinuità di rendimento che ne ha impedito la definitiva esplosione. Il ragazzo, che non ha ancora 24 anni, è reduce da una stagione anonima con il Torino. Non lo ha aiutato il tridente con cui il Toro ha giocato spesso e volentieri nel reparto offensivo, costringendolo a giocare nel ruolo di esterno (decisamente poco in linea con le sue caratteristiche). Molto meglio con il 3-5-2, come dimostrato nel 2015 ai tempi della sua breve esperienza al genoa, quando disputò un girone di ritorno eccezionale (5 gol in 14 presenze). Chissà che l’aria di mare…

Oltre a Niang, vanno di moda i profili di Oberlin e Munir El Haddadi. Se dell’attaccante del Basilea, svizzero ma di origini camerunesi abbiamo già parlato (in questo articolo, a cui bisogna solo aggiungere il fatto che è rimasto stranamente in panchina nel recente match di Champions League contro il Paok), Munir è tutto da scoprire. Almeno per chi non segue la Liga, visto che lo spagnolo è da anni uno degli esterni più interessanti del campionato. Classe 1995, cresciuto nel settore giovanile del Barcellona dopo una breve esperienza all’Atletico Madrid, ha esordito con il Barça il 24 agosto 2014 in Coppa del Re. È rimasto in Catalogna per due stagioni, giocando poco ma quasi sempre nel ruolo prediletto di esterno di destra in un 4-3-3. La posizione ideale per un calciatore come lui: sinistro di piede, bravo nell’uno contro uno e abile assist-man. Almeno fino all’anno scorso. Infatti, dopo il prestito al Valencia nella stagione 2016/2017, la scorsa stagione Munir ha ampliato il suo “bagaglio tattico” giocando qualche volta come attaccante di appoggio in un 4-3-1-2. Per altro con buoni risultati, avendo messo a segno 9 gol in 34 presenze, suo record personale. Inutile dire che l’eventuale acquisto di Munir sarebbe tanta manna per la Samp, ma si tratta di un’ipotesi molto remota. In Spagna lo danno molto vicino al Siviglia, dove potrebbe sbarcare nel quadro dell’operazione Aleix Vidal. Quanto costa? “Sulla carta” 12 milioni.

Questa la situazione attaccanti in attesa di notizie ufficiali. Le uniche di cui potersi fidare in un mercato dove, ancora più degli anni scorsi, le indiscrezioni vanno prese con i piedi di piombo.

Autore

Roberto Bordi

Redazione

13 commenti

  1. Mah….
    Io più che un attaccante cercherei disperatamente il sostituto di Torreira, mi sembrerebbe la priorità…

  2. Come hai detto tu caro el cabezon non per essere polemici ma da mo’ che avrebbero dovuto sostituire torreira visto e considerato che anche i muri di Bogliasco sapevano che sarebbe stato ceduto ma questa dirigenza evidentemente non ne era al corrente

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      ma come dai… la programmazione strategica é da anni la grande forza della nostra società.
      Obiettivi chiari e definiti, strategie multi-fase precise per raggiungerli, e una sbalorditiva azione tattica costante per non farsi sorprendere e arrivare sempre primi nella contrattazione dei migliori giocatori….
      Fantastico!

      Ad oggi abbiamo:

      3 portieri di cui solo uno ha giocato almeno un campionato in A, ma che sará il terzo…

      una linea centrale di difesa fatta da 2 giovani, di cui uno alla prima esperienza in A. Un rincalzo da B, e basta.

      1 terzino destro senza sostituti
      2 terzini sinistri, di cui uno nefasto, e l’altro una riserva del SPFC (San Paolo)
      in mezzo, un grande centrocampista che GO ha sempre fatto giocare fuori ruolo (Praet) 2 incontristi di cui uno a fine carriera coi piedi a banana (Barreto) e l’altro buono (Linetty), un interno che era buono ma che GP non ha quasi mai considerato (Verre) e una scommessa semi-sconosciuto (Vieira), finendo con il fantasma del 10 .. Ramirez.
      Davanti abbiamo il solo Kownacki, perché capirai gioca dietro e non fa gol neanche con le mani, lo stoico Quagliarella che non può e nn deve essere considerato titolare.
      E siamo ad agosto…. pazzesco.

      • Evviva l’ottimismo. Allora contesto l’amico che stava in brasile. I portieri: il primo era il migliore della B. Gli odiati cugini osannano Radu e noi…., Terzino destro ci sono i due dello scorso anno e per ora, Rolando ottima stagione in B ma, può giocarci anche Ferrari, terzino sinistro io scommetto su Murru e poi c’è il brasiliano comunque meglio di uno Strinici a cui non fregava nulla della Samp, manca si un centrale per il resto se rimane Praet abbiamo Jamkto e Vierà in più. Non dite che giocava in B ricordiamo dove giocavo Torreira quando lo abbiamo preso?, davanti sono d’accordissimo manca una punta. Scordiamoci che Quaglia faccia di nuovo 19 gol. Io non prenderei Niang magari uno degli altri due.

        • Luca (quello che stava in Brasile) -

          caro Silver, se tu sei contento cosí, stappiamo una bottiglia per festeggiare questo prestigiosissimo decimo posto, sperando che i nuovi campioni arrivati possano ripetere queste gesta eroiche… Murru poi, una sicurezza, come il nuovo Ferrari. Ma daiiiiiiiii…..

          A parte gli scherzi, questa campagna acquisti é veramente indifendibile: nenahc sotto il profilo palanche ha una logica. Tutto improvvisato e senza costrutto.

  3. Mala tempora currunt scriverebbero i nostri cuginetti cenu-ani che sanno il latino, noi comuni mortali diciamo semplicemente ad oggi che siamo nella m…a

  4. Qui non si tratta di essere ottimisti quest’anno la squadra è stata costruita alla bella e meglio per non retrocedere quindi auguriamo tutti tanta salute a tutti i titolari altrimenti sono dolori se poi sbagliero’ molto bene vorrà dire che la società ha operato bene ma ad oggi ne dubito fortemente

  5. Scusa silverfox ma davvero pensi ancora che alla stragrande maggioranza dei calciatori freghi qualcosa della squadra in cui giocano? Strinic tutta la vita…

    • Dire che Tavares è meglio di Strinic, finalista mondiale con la Croazia, è una bestemmia…anche perchè quando ha giocato la prima parte di campionato, tutti a dire che con Strinic finalmente avevamo un terzino sinistro…e infatti eravamo sesti…poi oh spero che Tavares sia il nuovo Roberto Carlos.

  6. Porca miseria quanto pessimismo! Ogni anno a criticare!

    Ognuno faccia il suo lavoro, se foste stati tanto bravi allora sareste al posto di Sabatini, o Giuntoli, o Marotta, ma visto che il calcio non è il vostro forte, non vi rimane che mettervi davanti al pc a criticare.

    Dai, con tutto il bene che vi voglio, il 17 Agosto avremo anche quest’anno una squadra assolutamente in linea con le aspettative del club, avremo speso il giusto e pure quest’anno qualche soddisfazione ce la toglieremo. Cosa vi aspettavate? Modric, Vidal e Nainngolan? In questo caso cambiate squadra.

    Un abbraccio.

    • Ogni anno si leggono le stesse critiche e previsioni, puntualmente smentite dai fatti.
      Ormai sembra una specie di rito.

  7. Eh ! eh ! Il bello del calcio mercato è che c’è più furore che durante il campionato.
    Io sono molto ottimista con questa squadra.
    Ma poi ricordate la campagna acquisti del Milan l’anno scorso con Bonucci e Kalinic? E credete forse che quest’anno l’Inter si sia davvero rinforzata con Naiggolan e soci? Vedrete a fine campionato e ricorderete questo post.
    Io sono sicuro che se non facciamo la cavolata di prendere Niang, Obiang o chissà chi altro pur di prendere qualcuno, ma valorizziamo i presenti FACENDOLI GIOCARE, questa Sampdoria ci divertirà di sicuro.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com