CASO VERGOGNOSO: ESONERATO IL TECNICO GINO SARPERO PER UN POST SU FB

6

Il nostro tecnico Carlo Gino Sarpero, autore dei “Gino Veritas”, è stato esonerato dalla sua panchina.   La notizia ha avuto rilevanza nazionale, dal momento che si tratta del primo esonero causato da facebook.

Una vergogna assoluta, dato che Carlo Gino (noi lo conosciamo bene) ha dato anima, corpo e pure qualcosa di più per la sua squadra che milita in Seconda categoria e che sta concludendo il campionato con un onorevole sesto posto: l‘Olympic Pra Palmaro.
Il messaggio che ha portato al suo esonero è stato postato ieri su facebook: uno sfogo per le condizioni difficili che Carlo Gino ha dovuto affrontare quest’anno: (“Non è bastato passare gli ultimi giorni di ferie in famiglie a cercare campi e spogliatoi per la preparazione. Non è bastato usare il proprio furgone come magazzino per trasportare la roba da un campo a un altro. Non è bastato comprare dei palloni decenti per giocare a calcio…”, e via discorrendo…).
La dirigenza dell’Olympic Pra ha letto il post e non l’ha presa bene: esonero immediato per il tecnico Sarpero, promessa di 35 anni, idee di calcio brillanti e innovative (tra gli addetti ai lavori in molti gli preannunciano un futuro a grandi livelli).
L’esonero arriva poche ore dopo e in poche righe: “L’Olympic Pra Palmaro 1971 prende atto con rammarico di quanto pubblicato questa mattina sulla pagina facebook da Carlo Sarpero e ritiene doveroso augurare a Lui e al suo staff le migliori fortune per il Loro futuro professionale”.
Il caso Carlo Gino suscita un vespaio: anche Sky Sport ne comunica la notizia, tra le news su Benitez e su Mihajlovic: si tratta infatti primo caso di esonero causato dai social.
Ma Carlo Gino Sarpero lascia a testa alta: “Sono arrivato alla frutta dopo tutto quello che ho passato quest’anno. – Ha commentato Gino. “Lascio da sesto in classifica, chiuso un piccolo cancello si aprirà un enorme portone”. Poi la conclusione con le parole del Che: “Otras tierras del mundo reclaman el consurzo de mis modestos esfuorzos”.
Vai Gino, a te auguriamo mille fortune e un milione di Gino Veritas!

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

6 commenti

  1. Per quello che puo’ contare hai tutta la mia solidarieta’ in un mondo dove la meritocrazia e la competenza non valgono piu’ un cazzo. Ciao Carlo, a presto sul ” Veritas”

  2. Qualcosa mi dice che sarà la tua fortuna……te lo auguro. E per un prossimo futuro, perchè Sarri e non Sarpero?

  3. Pazzesco.,io ho sentito di sfuggita la notizia su Radio Babboleo questa mattina, evidentemente alcuni dirigenti pensano di essere alla guida di Real Madrid e Bayern Monaco e non di società nelle quali il calcio dovrebbe rappresentare uno svago, un hobby o poco più, solidarietà a Carlo Gino!

  4. ciao ragazzi io vi ringrazio tantissimo…hanno creato un vespaio,per la dicitura FACEBOOK sul comunicato…primo in italia…beh se si sono offesi della mia denuncia dopo 8 mesi di mal gestione,solo con 25 ragazzi e questi che mi parlavano al telefono mai presenti…ora sono stanco ho la testa un frullatore non mi aspettavo una roba del genere…mi scrivono da tutta italia in solidarietà,mi invitano ai corsi…io volevo solo allenare e farlo con la massima passione,competenza e disponibilità come accordi presi a giugno,invece…notizia dopo Benitez e prima del nostro lider maximo Siniša Mihajlović..
    il rifiutarsi di continuare a giocare di ben 9 giocatori e’ la vittoria più bella…
    il resto sono solo parole usate per descrivere la verità senza inventare nulla e subendo situazioni al limite…
    impegniamoci tutti a far tornare la voglia e passione e l’amore per questo sport come requisiti principali,la meritocrazia,lla responsabilità,a dignità,la competenza ed una comunicazione vera guardandosi negli occhi,confrontandosi con l’unico obiettivo di crescere,senza invidia e presunzione,RISPETTANDO I RUOLI e gli impegni presi…
    e’ ovvio che la mia e’ stata una provocazione,che ho pagato sulla mia pelle,di elencare con decisione quello che abbiamo passato in 8 mesi,e che spesso si verificano sui campi di noi poveri dilettanti,ed e’ stato scritto su un social network proprio per denunciare con forza e perché non avevi mai nessuno con cui interloquire visivamente…
    Avevo proposto riunioni settimanali con confronto,mai avvenute per assenze forzate e continue,sarebbe bello tornare quando a fine allenamento un bel piatto di pasta ed un bicchiere di vino iniziavano i confronti sul da farsi,senza ipocrisie e falsità ma guardandosi negli occhi…mi e’ servito da esperienza,questa situazione…
    alla fine di tutto ho sofferto tanto e solo perchè….IO VOLEVO SOLO ALLENARE lo amo fare ed è quello per cui studio e mi aggiorno ogni giorno,se avessi deciso di fare il ds,il magazziniere,l autista,il custode,il massaggiatore..sarebbe stata un altra storia…
    spero di essere il primo e….l’ultimo!

  5. comunque mi dedicherò ora solo al gino veritas e vi descriverò gli allenamenti settimanali..
    a domenica sera e FORZA SAMPDORIA

Lascia un commento

Powered by themekiller.com