CASO OKAKA? MA NON DICIAMO BELINATE

4

Belinate all’ordine del giorno, fuffa a piene mani sparse dagli organi di informazione. In questi giorni di bonaccia di notizie si creano polveroni sul nulla. Basta una frase di Okaka, presa da un’intervista a Sky, per creare un piccolo caso.

Ma non diciamo belinate.

Okaka Chuka si sente pronto per una grande squadra. Beh, ce ne siamo accorti tutti, visto che in questo momento è uno degli attaccanti più forti della serie A. C’è la questione ingaggio da ritoccare, e queste sono situazioni che riguardano la società, non c’è molto da dire.
Okaka tituba sul rinnovo del contratto. Certo, vuole un ingaggio equo agli altri attaccanti della Samp.

Ma è sotto gli occhi di tutti che per il suo rendimento la Perla Nera merita più di 600.000 euro annui (specie se accostati ai 900.000 di Bergessio).
Okaka è l’attaccante doriano più incisivo. E’ comprensibile che spinga per maggiori riconoscimenti.
L’italo-nigeriano fino allo scorso anno stava facendo la muffa: una montagna di muffa.
Per ragioni incomprensibili il John Coffey blucerchiato scaldava la panchina coi suoi enormi glutei allo Spezia. Addirittura veniva spedito puntualmente in tribuna a Parma.
Stranezze del calcio.
Okaka deve essere grato alla Sampdoria che lo ha tirato fuori dalla naftalina e lo ha riportato nel calcio che conta.

Ma è anche vero che Stefanone sta facendo molto per la nostra squadra.

Non c’è stata partita in cui non abbia dato il massimo. Quasi non c’è stato un match in cui non sia stato decisivo.
Le esternazioni dell’italo-nigeriano degli ultimi giorni vanno interpretate più che altro in questo senso: mettetemi al pari dei miei compagni di squadra perché sono un grande giocatore.
Nessuno lo mette in dubbio, ora dovrà pensarci Ferrero.
Ma le polemiche sulla titubanza di Okaka a rinnovare sembrano completamente pretestuose, la classica fuffa sul nulla in grado però di turbare la tranquillità di uno spogliatoio che sta andando verso il successo.

Fuffa comprensibile a livello nazionale, visto che Okaka è stato puntualmente accostato alle strisciate di turno.
Ma a livello locale tutte queste parole a vanvera sul nostro attaccante hanno il classico odore fetente e stantio di stampa bibina.
Siamo certi che il presunto caso Okaka si risolverà per il meglio.

Il resto è aria fritta, palle da gossip giornalistici.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

4 commenti

  1. Ne aria fritta ne frasi polemiche, una volta ripresa convinzione nei propri mezzi e continuita’ di rendimento, il giocatore ambizioso inizia a guardarsi intorno. Credo che Okaka dara’ la priorita’ al rinnovo con la Samp. Resta da capire se le sue pretese saranno alla portata di quel miscio di Ferrero. Nel caso non lo fossero Okaka sara’ la grande cessione del prossimo mercato, da farsi pagare tanto oro quanto pesa!

  2. Per fortuna e… per sfortuna (a seconda dei punti di vista), i vari Okaka, Viviano, Silvestre e via dicendo non sono rinati spontaneamente, ma ci ha messo del suo uno che li allena. Ne sono convinto, e… che bello che l’inter ha appena scelto l’allenatore per la stagione 2015/16. Non trovate?

  3. prendete l´abbonamento sky e tiratelo nel cesso non comprate il secolo,la gazzetta e non seguite telenord altrimenti è inutile lamentarsi io lo ho fatto per ora non cambia un belino ma mi sento meglio poi se siamo di più….

Lascia un commento

Powered by themekiller.com