BIBINO TI ODIO. SEI L’INESTETISMO DEL CALCIO

1

E’ dall’inizio dell’anno che pensano di essere più forti. E lo pensano ancora, nonostante abbiano cambiato mezza squadra, nonostante il mito Pinilla (trasferito nel dream team dell’Atalanta) abbia alzato le vele, insieme a Matri e al Maradona del Bosforo Feftatzidis, panchinaro al Chievo.

Gasperini chiagne, chiagne ancora sui punti perduti, sul latte versato, senza accorgersi di avere una difesa ballerina e di fare un calcio circense: divertente a tratti (una partita su dieci), ma totalmente inutile ai fini del risultato. Ora la scritta apparsa prima dell’allenamento delle merdacce: “Asfaltateli”, reca con sé tutte le debolezze di una tifoseria priva di ogni capacità di razionalizzare gli eventi, una tifoseria di capre.

Vogliono batterci e pure asfaltarci, pensano di essere più forti. Sono i soliti belinoni.
Sabato al derby sarà una battaglia.
I bibini, antitesi del calcio per definizione, costantemente inferiori eppur presuntuosi, pensano di essere più forti.
Idolatrano Perotti. Per loro Niang è il nuovo Pelè, dopo due, dicasi due gol in serie A, e a giugno tanti saluti… Di nuovo al Milan.
Sono la tifoseria peggiore del mondo, vedere sabato quella gradinata cupa e funebre davanti agli occhi sarà il peggior fastidio, peggio di una verruca sul testicolo.
Ma sarà nulla, acqua cristallina in confronto ai commenti incompetenti che dovremo sopportare nei giorni successivi.
Che fatica avere a che fare con questi incompetenti… Eto’o zittiscili tu.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. ho visto di persona 11 finali di coppe varie, scudetto e campioni di ogni tipo. Con chi al massimo ha sentito qualche racconto del nonno, e vive per due partite all’anno nn parlo.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com