BALO, SANTON, CARBONERO. LA SITUAZIONE IN CASA SAMP

1

Coperta cortissima e necessità assoluta degli ultimi colpi di mercato. La situazione Samp è piuttosto caotica, e mancano solo cinque giorni all’inizio del campionato.
Conforta il fatto che i tifosi stanno ugualmente abbonandosi in massa: raggiunta quota 18.000.
Per quanto riguarda la squadra sono ancora molti i casi aperti.

In difesa si punta sulla coppia Silvestre-Zukanovic (anche se quest’ultimo ha tutt’altro che entusiasmato nelle prime settimane), in attesa di Moisander. La cessione di Mesbah dovrebbe lasciare il posto a un nuovo terzino. E il nome Santon è chiaramente il più interessante. Tra Santon e Mesbah c’è una differenza abissale, Ferrero ha presentato un’offerta, ma l’agente del terzino ha dichiarato che Santon resterà all’Inter.
A centrocampo è perso Taider, andato al Bologna, mentre El Kaddouri è blindato da Sarri al Napoli (almeno per ora).
Incerto il futuro di Soriano, Ferrero vuole sentire l’odore delle palanche dal Milan o dalla Juventus. Per un’offerta importante Roberto potrebbe partire, lasciando però un vuoto cosmico a centrocampo che dovrà essere colmato in tempi rapidissimi.
Il nome più papabile per il centrocampo resta Carbonero, accostato alla Samp diverse volte in questo mercato, secondo le ultime voci è il più vicino a vestire la maglia blucerchiata.

Situazione incerta anche per l’attacco.

Cassano continua a correre per smaltire la panza. Chiama Balotelli, invitandolo a raggiungere la Samp e ricostruire la coppia della Nazionale che fu.
Balotelli è trattato dai Reds come una specie di appestato, un investimento clamorosamente fallito dal Liverpool che vuole sbolognare Mario.

Raiola sta cercando la soluzione economicamente migliore per lo squinternato calciatore, in caduta verticale. Un giocatore che può risultare simpatico o meno (quasi sempre meno), ma che ha ancora 25 anni e potenzialità tecnico-atletiche comunque importanti.
Il problema è che il caso Balotelli (per cui il Liverpool dovrebbe comunque pagare due terzi di ingaggio) si intreccia per forza con Eder, che ha ricevuto l’offerta dal Bologna.
Eder è praticamente intoccabile.
Ferrero sa benissimo che se lo vende a tre giorni dall’inizio del campionato rischia la sommossa cittadina. Sarà quindi molto difficile che Eder parta.
Sono ancora tante le situazioni aperte che dovranno incastrarsi al meglio, ma è probabile che la squadra venga completata oltre la prima giornata.
Zenga deve comunque arrivare pronto all’esordio, ha il dovere di battere il Carpi anche se abbiamo 10 giocatori in rosa.
Il Coach dovrà riscattare il suo inizio pessimo con una prestazione degna di questo nome.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

1 commento

  1. Sensazioni personali:

    D’Ambrosio (Inter) è stato tolto dal mercato, è possibile che uno tra Santon e Nagatomo lascino l’Inter (o magari tutti e due, se arriva Ghoulam). Santon e Nagatomo, è brutto da dire, ma fino all’ultimo proveranno a guadagnarsi una squadra con più ambizioni della nostra, è per questo che da giorni si fa il nome di Geferson. Una voce di mercato o c’è un fondo di verità? Boh! Mesbah non mi pare sia già stato venduto, ed ho paura che al centro della difesa si voglia far giocare Regini, piuttosto che Zukanovic.
    A questo punto io avrei preso lo svincolato Campagnaro che secondo me al centro della difesa, subito dopo Silvestre e Moisander, avrebbe potuto dire la sua.

    Per il centrocampo effettivamente si continua a parlare di Carbonero, piede destro, che potrebbe giocare al posto di Soriano. Soriano lo darei già per “andato / venduto” al Milan che prima dovrà sbarazzarsi di Nocerino. Di centrocampista ne servirebbe un altro, in verità, ma chissà se “loro” se ne sono accorti?

    In attacco, personalmente, mi concentrerei su una prima punta vera, volendo anche giovane, ma che dia qualche garanzia. Non trovo il motivo per il quale Balotelli che nella sua vita non ha mai corso dietro ad un pallone, possa iniziare a farlo perché glielo dice Zenga.
    Balotelli farebbe più casini a livello di spogliatoio che goal, senza contare che se lo prendi in prestito per rilanciarlo allora lo devi far giocare da titolare e ad oggi secondo me non è superiore né a Eder né a Muriel.

    Poi, dovessimo prenderlo, spero di essere smentito, ma qualche dubbio… ce l’ho.

Lascia un commento

Powered by themekiller.com