AUDERO SI FA SUL SERIO – INVESTIMENTO PESANTE DA 20 MILIONI PER LA SAMPDORIA

14

Emil Audero è tutto della Sampdoria, un investimento pesante da parte della società blucerchiata sul portiere che ha dato importanti garanzie dall’inizio del campionato.

Il giovane n.1 con l’esperienza, all’apparenza e in sostanza,  di un veterano è stato riscattato dal club blucerchiato che verserà i 6 milioni, ossia la parte di cartellino del portiere che era ancora della Juve.
Un’operazione complessiva di 20 milioni di euro nella quale ai 14 milioni di euro della propria opzione, sono stati aggiunti dalla Samp  i restanti 6 milioni che spettavano alla Juve in caso di ritorno di Audero nel club bianconero.

Secondo quanto riporta Sky l’operazione tuttavia non si chiude qui: la voce gobba potrà ancora farsi sentire in futuro, poiché la Juve avrà ancora il diritto di pareggiare in futuro le eventuali offerte presentate per Emil da altre squadre.

Ai bianconeri va inoltre il cartellino di Douda Peeters, il giovane regista protagonista di una stagione brillante con la Primavera blucerchiata.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

14 commenti

  1. Che dire!? valerli li vale pure…. è che in futuro, rivendere un portiere a piu’ di 20 ml la vedo durissima. Giusto i top player nel ruolo hanno valori superiori, basti pensare a quanto è costato Perin ai gobbi. Cmq se hanno deciso di investire è evidente che nel ragazzo sono stati individuati margini di miglioramento tali da giustificare l’esborso. In generale il fatto che si investa è piu’ che positivo, significa che la società ha ambizioni e (un minimo di) programmazione.

  2. luca (quello che stava in Brasile) -

    Grandissimo affare per la Rubentus, che ancora una volta dimostra la sudditanza dei nostri dirigenti nei loro confronti (come con quelli di Inter e Milan, dl resto).

    In primo luogo non mi pare che ci siano ancora le garanzie minime per dire che si tratti di un grande portiere, anzi: nelle partite che ho visto a Marassi mi ha fatto venire i brividi sulla schiena 3-4 volte e solo la pochezza degli avversari (Bologna e Chievo) ha evitato che prendessimo gol su sue belinate nei rinvii.
    Va bene che in questo paese anche un pacco clamoroso come Donnarumma viente trattato come un fuoriclasse, ma c’è un limite a tutto.

    In secondo luogo, 20 milioni per un portiere li paga solo una squadra che ha ambizioni, e siccome noi non ne abbiamo da anni, mi pare pi; u il classico finanziamento occulto , stile Bonazzoli – Inter.

    Last but not least, Se la Juve ha capito che quel ragazzo belga é forte e lo chiede, significherà qualcosa no? A che cazzo serve scovare i talenti se poi vengono ceduti a un tanto al kilo, o addirittura dati gratis, come in questo caso? Non bastavano 20 milioni per questo aspirante portiere titolare?
    La Juve non ha fatto neanche un centesimo di sconto, e in piú si é vista regalare il giovane talento.

    E nel frattempo, scoppia la grana Kownacki, come ampiamente previsto, e i nostri grandi uomini-mercato ci faranno un bel regalo: Destro!

  3. Caro Luca, non condivido il tuo giudizio. Audero mi ricorda il primo Pagliuca. Non so quanti anno hai ma io, purtroppo, ne ho parecchi e ricordo benissimo l’esordio a Marassi di Pagliuca in Coppa Italia nella finale di andata contro il Torino.
    Ci fece venire i sorci verdi, poi al ritorno a Torino fu determinante per la vittoria della Coppa. Boskov gioco la carta in una finale e Gianluca fece una carriera straordinaria. Oggi dobbiamo credere in questo ragazzo che ha solo 21 anni. La dirigenza della Samp ha dimostrato ancora una volta che sa vendere ma anche comprare.

    • Luca (quello che stava in Brasile) -

      Ciao Silver.
      Diciamo che sono un tifoso acquisito, dal 1985, quando imbarcato come marinaio su uno yacht vidi la finale vittoriosa di Coppa Italia contro il Milan… nella mia vita precedente tifavo Cagliari perché mio padre é sardo e poi perché da piccolo ero stregato da Gigi Riva.
      Avrai capito che anche io ho molte primavere sul groppone.
      Ció premesso, naturalmente spero che tu abbia ragione, ma in questa stagione secondo me ha mostrato che ha ancora tanta strada da fare, del resto cosa normale per un portiere.
      La domanda che faccio é questa: meglio spendere 20 milioni + Peeters per Audero, o 18 per Zapata?

    • PassavoPerCaso -

      Ovviamente speriamo tutti che tu abbia ragione. E speriamo anche che Jankto diventi il nuovo Lombardo. 🙂

      Giudicando ad oggi, Audero e’ un giovanotto di 21 anni, al primo anno in serie A, che e’ imporvvisamente diventato l’investimento storicamente piu’ costoso del U.C. Sampdoria (o molto prossimo ad esserlo). Siamo d’accordo che e’ una scommessa rischiosa?

  4. PassavoPerCaso -

    Per una volta sono un po’ piu’ con Luca, anche se meno critico.
    20 mln per un portiere che ha ancora tutto da dimostrare mi sembrano davvero troppi, considerando che Perin fu acquistato a 10 + bonus, se ben ricordo, per un totale di circa 12 mln.

    Oltretutto mi sembra un po’ mal giocata, La Juventus aveva bisogno di vendere (che se ne faceva di tre portieri di quel livello?).

    Per come ho visto muoversi la dirigenza posso solo pensare che abbiano gia’ ricevuto offerte simili e quindi si sentano protetti nell’investimento.

    Ovvio che spero di sbagliarmi e che Audero da qui in avanti faccia delle parate incredibili e mantenga la nostra inviolata.

  5. Come sempre d’accordo con Luca e Matteo una squadra che ha come massima aspirazione arrivare settima non esiste che spenda 20 milioni di euro per un portiere infatti neanche la Rubentus li ha spesi per Perin o l’altro portiere dal nome impronunciabile. Il futuro mi smentira’ ma ad oggi mi sembra proprio una bella fregatura

  6. Audero sembra avere della stoffa, per me ancora tutto da confermare. Non mi ricordo parate da spiderman ma la sua presenza dà sicuramente tranquilità alla difesa. Ha forse nella regolarità il suo forte. Viviano ha fatto delle parate sfavillanti, un killer sui rigori ma poi aveva fasi di amnesia tremende. mi ricordo un anno fà a Cagliari cos`ha combinato…
    Investimento alto ma ci può stare per avere un portiere giovane di belle speranze per un po di tempo, che se percorrà la via a lui indicata, penso che lo rivenderanno con plusvalenza importante.

  7. Beh ragazzi, tutto vero e abbiamo ragione un po’ tutti…. Partiamo da un presupposto pero’:il ragazzo ha 21 anni e al primo anno di A non sta affatto demeritando.
    I margini di crescita ci sono tutti, avrà come minimo 15 anni di carriera davanti e non potrà che migliorare (quanto è da vedere ovviamente)
    Io, nonostante i dubbi espressi nel commento sopra, voglio fidarmi dei ‘tecnici’ della società.
    Se hanno deciso così vuol dire che nel ragazzo hanno visto potenzialità di un certo tipo: un conto è venderlo la domenica, un conto è allenaralo tutti i giorni. Sicuramente chi ha dato il beneplacito all’operazione dal punto di vista tecnico non è certo un pivello (E’ sempre turci il preparatore, vero?).

    PS Per me e per tutti quelli che hanno fatto il paragone con Perin, se non ricordo male i 12 ml sono dovuti al fatto che il ragazzo andava in scadenza l’anno dopo, altrimenti la quoitazione sarebbe stata piu alta (ma non credo avrebbe raggiunto i 20 ml se non altro perchè le ultime due stagioni non sono state eccezionali come le prime…)

  8. Pero’, ogni tanto, prima di muovere accuse, si dovrebbe avere qualche prova…. Scusa, ma da quale fonte attingi per avere tali certezze? Se poi la tua è una supposizione\certezza legata ai fatti reali (i giocatori migliori vengono tenuti solo per poco tempo che va da una a tre stagioni), beh non scopri e non scopro l’acqua calda, levati top team (e nemmeno tutti) chi non fa così? L’atalanta? La Fiorentina? Oggi il calcio è così, se la realtà è quella della Samp (e non solo), si deve esser bravi a scoprire sempre nuovi talenti da rivendere e cominciare daccapo. Vorrei notasssi (e anche gli altri ovviamente) che il livell odi investimento si è decisamente alzato negli ultimi due anni, prendiamo giocatori con quotazioni decisamente piu’ alte di un tempo (zapata seppur rivenduto era un affare da divesi ml, ora audero, defrel (anche se non verrà riscattato vale 18 ml), jankto (lui purtroppo si a 14!) etc etc….

    PS La risposta è per tutti quelli che invece di essere felici del riscatto, stanno facendo il processo alle intenzioni (ovviamente lecito come pure esprimere dei dubbi, io l’ho fatto per primo 🙂 ).
    Per inciso, se avessimo potuto riscattare Romagnoli a quelli cifre, ora lo avremmo rivenduto a piu’ del doppio, ma ci sarebbe stato qualcuno critico per gli stessi motivi di cui sopra e in altri post! Riflettiamo gente riflettiamo…..

  9. Davvero…ma belin ragazzi per alcuni non va mai bene un accidenti di niente!
    Se non si spende siamo dei braccini corti, se si spende EH MA BELIN, COSA SPENDIAMO A FARE CHE TANTO NON ABBIAMO AMBIZIONI?
    Parto sempre dal presupposto di rispettare le idee e le opinioni di tutti ma alcune mi sembrano davvero cervellotiche, ve lo scrivo col sorriso eh sia chiaro:-)
    A me Audero pare fortissimo poi per carità non ho la sfera di cristallo per dire se sarà l’erede di Pagliuca o di Pagotto, però l’investimento della società mi pare logico e razionale, inoltre come da comunicati ufficiali i 20 milioni saranno pagati in 4 anni, per cui un esborso che sarà ottimamente ammortizzato, lamentarsi già perchè abbiamo sacrificato Peeters mi sembra un tantino prematuro…

Rispondi a MatteoB Cancella la risposta

Powered by themekiller.com