APOTEOSI QUAGLIARELLA. ORA L’EUROPA E’ IL NOSTRO OBIETTIVO

20

Quagliarella, 15 gol di esperienza e classe da vecchia volpe. Non è facile descrivere le capacità di questo veterano assoluto del pallone, la sua indiscutibile sagacia volpina. E’ semplicemente uno sportivo  a cui vanno una marea di applausi, per apoteosi di professionalità in grado di essere ancora decisivo oggi, classe 1983.

Dall’altra parte abbiamo visto il fighettume assoluto  di Federico Chiesa, numeri da capogiro ma incapace di impensierire una sola volta Viviano.

Ma questa è classe, ed è quella di Fabio Quagliarella. 
La partita di oggi ha dato un nuovo tema. Dopo il periodo di crisi di risultati il calendario ci metteva di fronte uno scontro diretto, uno dei tanti, per il sesto posto.

Ebbene, abbiamo annichilito la Fiorentina. 3-1 è un punteggio sacrosanto, che dà qualche rimpianto per la partita non giocata di coppa Italia, diciamo pure gettata nel cesso, contro la squadra viola, nettamente alla nostra portata..
Con uno Zapata in meno e l’acerbo Kownacki titolare oggi abbiamo dettato legge.

Ma la differenza l’ha fatta  ancora Quagliarella che mette la sua firma al 30′ del primo tempo, al 60′ e al 68′. I suoi gol, 3 volte su 3,  sono un mix di sagacia, abilità balistiche ed esperienza, innescata dalla classe di Ramirez che vede calcio e lo costruisce con sapienza.

All’80’ il 3-1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Sanchez accorcia le distanze. Poi la Fiorentina non crea più nulla.

Se questo doveva essere uno spareggio per l’ Europa lo abbiamo superato con il massimo dei voti.

Non c’è nulla che ci distanzia dalla Fiorentina o dal Milan. L’Europa dev’essere l’obiettivo numero uno di questo anno

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

20 commenti

  1. Grande partita e prova di carattere di tutta la squadra.

    Un enorme grazie a Fabio Quagliarella insuperabile goleador che “sente” la maglia e l’appartenenza alla squadra.

    Ottimo.

    Avanti così.

    • A benevento e’ stata una disfatta, anzi una vergogna siderale! Samp squadra alla rovescia. Via da Genova la Banda bassotti! Boso for president! Saluti all’ hermano in Canaria, una vittoria bastera’ per I ragazzi Della Samp!

      • ciao hermano beati coloro che dopo benevento con le dichiarazioni di Gpaolo ambivano sogni europei noi disfattisti e pessimisti …salutami la florida !

  2. che bello il calcio.fa dire tutto ed il contrario di tutto in pochi giorni o settimane.dopo la caporetto di Benevento ecco la partita che non ti aspetti……semplicemente perfetta come prima della crisi.il doria di Giampaolo e’ il manifesto della follia calcistica ma questo lo sapevamo gia’.avessimo anche la continuita’ saremmo da Champions.la partita di oggi ha dimostrato ancora una volta che coi titolari inamovibili la squadra gira a mille se alziamo il ritmo.strinic linetty e bere sono troppo importanti in questo momento.con sala regini e barreto il confronto e’ impietoso.basterebbero un paio di buoni rincalzi entro fine mese e il sesto posto potrebbe ancora essere alla nostra portata visto che dopo 2 mesi di crisi e’ bastata una vittoria e abbiamo di nuovo distanziato le concorrenti.io saro’ un pazzo ma continuo a sognare 2 esodi biblici a reggio e ferrara le ultime 2 trasferte…….sono sempre stato ottimista anche dopo Benevento e continuo ad esserlo anche se certe sconfitte sono davvero inspiegabili e sconcertanti.avanti cosi’

    • Cristiano72, sono stra-d’accordo col tuo commento. Se avessimo dei rincalzi decenti, potremmo puntare a qualcosa di buono.
      La differenza tra Linetty e Barreto, tra Strinic e Regini (o Murru), tra Bere e Sala è siderale.
      Ho timore però che sul mercato la Samp non farà nulla…

  3. Fantastico quagliarella! Mi stupisce ogni volta per dedizione e intuito. Bereszinski pefetto. La difesa ne aveva bisogno. Importanissimo aver fatto pressing alto anche dopo il 3:0. La fiore Cosi non aveva scampo. L’ organizzazione stavolta ha funzionato tutta la partita e anche la condizione atletica lascia Ben sperare.

  4. Grandi Quaglia e Ramirez, e un centrocampo di nuovo tonico. Dietro pero’ abbiamo nuovamente concesso tre palle gol pulite. Male Strinic e Ferrari disastroso. I pregi sono tornati e i difetti sono rimasti. Tre punti d oro.

  5. Per il sesto posto e’ obbligatorio concedere meno dietro, di certo l impiego di Beres e Strinic aiuterà’ . Nella qualità e concretezza del gioco offensivo siamo già’ da prime sei. E deve tornare in forma Duvan.

  6. Forza ragazzi! Avanti così! Per la redazione cerchiamo di non fare come i genoani e di non passare dall’esaltazione al dramma e viceversa… E cerchiamo di vincerle tutte che lo scudetto è ancora a portata! Come on doria

  7. Siamo a 33 con una partita in meno, abbiamo da recuperare quella con la Roma, mettere a segno 3 punti con i romanacci ci potrebbe veramente far sognare.
    Speriamo di trovare un minimo di costanza…..

  8. Subito perdonati vero? Belin che facce diceva Govi. Io sono ancora incazzato e deluso perché tre pere del Benevento non sono facilmente digeribili. Europa? Non lo so se fatta bene con dignità si altrimenti lasciamo ad altri l’onere.

  9. Pure io Luigi!
    Dopo la vergogna di Benevento una reazione caratteriale era il MINIMO che squadra e mister ci dovevano!
    Sono ancora offeso per lo scempio del 6 gennaio, ma diciamo che se nel doppio confronto con la Roma dovessimo fare almeno 4 punti o quantomeno batterci con quell’orgoglio e quella dignità persi in Campania il muso mi sarà passato…:-)
    Venendo ad oggi ho visto i ragazzi contratti fino al primo gol dell’immenso Fabio, poi una volta sbloccato il punteggio è stato tutto più semplice, complice una Fiorentina che di gran lunga è stata la peggior squadra vista quest’anno a Marassi, il nostro secondo tempo invece è stato eccellente!
    Io in Europa invece vorrei tanto andarci, mi auguro che squadra e società ne abbiano le nostre stesse intenzioni…

  10. seMarco Convalle -

    Non abbiamo niente meno dei nostri concorrenti diretti, anzi, in formazione tipo forse abbiamo qualcosa di più, però ve lo devo dire, giudizi troppo ondivaghi, mi ricordo bene anche le critiche all’acquisto di Quagliarella, ex giocatore, morto vivente, un pacco, Ferrero ladro, un po’ di equilibrio farebbe bene a tutti

  11. Parlo per me: io giudico il periodo, troppo comodo commentare a…lunga distanza!
    Il Fabio Quagliarella di oggi è completamente un altro giocatore rispetto a quello del girone d’andata dello scorso torneo quando davvero sembrava ormai avviato al tramonto, credo che nè lui e nè la società potessero mai immaginarsi un rendimento realizzativo simile…

  12. l’Ho detto molte volte, i recuperi di Zapata e Strinic sono importanti ma determinante è il ritorno di Linetty.
    Con lui in campo giocano molto meglio sia Torreira che Praet!!! Dimenticavo Bereszinsky vale 100 Sala. Spero se ne sia accorto anche GP. Grande Quaglia, Grande Samp!!!!!!

  13. Non possiamo contare sulle riserve con quella fiducia che auspicavamo, però è innegabile che nella sua formazione tipo la squadra è stata ben costruita, capace almeno per ora di stare in una posizione di classifica oltre molte aspettative, per cui complimenti alla Società e ai suoi collaboratori.

  14. LUCA (quello che stava in Brasile) -

    Sottoscrivo i commenti di Cristiano 72, El Cabezon, Luigi e MIKP.
    La miglior frase scritta é stata “i pregi sono tornati, i difetti restano”, realista, senza esaltazioni, né depressioni.

    A destra: per l’ennesima volta Beres ha dimostrato la sua importanza e il suo peso
    A sinistra: per l’ennesima volta Strinic ha fatto vedere quanto sia lontana una forma accettabile
    Cambi: per la prima volta GP ha azzeccato i cambi, facendo intendere di avere finalmente capito che Kownacki é la riserva di Zapata, e Caprari quella di Quagliarella.

    Sugli scudi, oltre al 27, uno splendido Linetty, e anche se corrente alternata un fichissimo Gastón.
    Pessimo Ferrari, nella media Praet, Silvestre e Torreira.

    More solito, abbiamo giocato solo un tempo, e se il primo fosse finito con l viola in vantaggio, cosa possibilissima per le occasioni avute, ora staremmo qui a lamentarci per una nuova sconfitta.

    Ora tutti a Marassi mercoledì.

Rispondi a Gabry Cancella la risposta

Powered by themekiller.com