ALLA SAMP BASTA CAPEZZI: 1-0 AL PADOVA. MIGLIORA LA FASE DIFENSIVA

0

Seconda vittoria estiva della Sampdoria, che dopo la goleada rifilata ai dilettanti del Sellero si accontenta di battere il Padova per 1-0. Decide un gol di Capezzi al 13′ s.t. complice una papera del portiere avversario. Buone indicazioni da quasi tutta la squadra per Giampaolo. Sugli scudi la prestazione del settore difensivo: Murru è apparso in netta ripresa dopo la sciagurata prestazione con la Feralpisalò, mentre si affina l’intesa del blocco centrale formato da Andersen e Colley. In ombra Praet, ancora distante dalla migliore condizione e provato senza successo nel ruolo di trequartista; buoni spunti da Barreto, tornato titolare dopo la panchina contro la Feralpi, con Caprari e Quagliarella che hanno mostrato un discreto feeling in attesa dell’arrivo di Defrel. Ottimo l’impatto di Rafael, autore nella fase finale del match di un paio di buoni interventi.

Primo tempo. Samp in campo con il consueto 4-3-1-2. Audero in porta; in difesa Sala, Andersen, Colley e Murru; a centrocampo Barreto, Capezzi e Jankto; Praet trequartista dietro a Caprari e Quagliarella. Ritmi blandi fin dai primi minuti, nelle gambe delle due squadre si fanno sentire gli ultimi carichi di lavoro. I blucerchiati sono reduci dall’allenamento mattutino e faticano a carburare. All’11’ classica azione in velocità e di prima, palla da Barreto a Capezzi che lancia lungo per Quagliarella, sponda per Praet che verticalizza palla al piede, servizio sulla sinistra per Caprari che sterza e lascia partire un destro che, deviato, finisce sul montante. Al 24′ murato Quagliarella, poi un paio di occasioni su palla inattiva che però non si concretizzano. Al duplice fischio è 0-0.

Secondo tempo. Tre cambi all’intervallo, fuori Audero, Andersen e Murru, dentro Rafael, Ferrari e Leverbe. Sampdoria più tambureggiante, dopo cinque minuti la punizione di Quagliarella viene respinta dall’attento portiere veneto che al 13′, però, s’incarta non riuscendo a trattenere un innocuo tiro dalla distanza di Capezzi. Il Padova risponde con una conclusione ravvicinata respinta d’istinto da Rafael, bravo a farsi trovare pronto, mentre la Samp sfiora il raddoppio con Stijepovic e soprattutto Ramirez, che a due passi dalla porta spara alto sugli sviluppi di un’azione di prima partita dal piede di Tavares (entrato al posto di Praet). Spazio anche per Rolando, Bereszynski, Peeters, Linetty e Stijepovic, mentre Kownacki non era neppure in panchina. Finisce 1-0.

Tabellino. Samp (4-3-1-2): Audero (1′ s.t. Rafael); Sala (18′ s.t. Ramírez), Andersen (1′ s.t. Ferrari), Colley (18′ s.t. Leverbe), Murru (1′ s.t. Rolando); Barreto (32′ s.t. Bereszynski), Capezzi (32′ Peeters), Jankto (32′ s.t. Linetty); Praet (32′ s.t. Tavares); Caprari, Quagliarella (25′ s.t. Stijepovic).

 

Autore

Roberto Bordi

Redazione

Lascia un commento

Powered by themekiller.com