ADDIO SILVESTRE. CON BERISHA, MAJER E COLLEY PRENDE FORMA LA NUOVA SAMP

14

Piccola rivoluzione in casa Sampdoria. Il Parma annuncerà a breve l’arrivo di Viviano e Silvestre e mantiene sempre alto l’interesse per Sala e Quagliarella, volendo creare una colonia di ex blucerchiati in Emilia. La Sampdoria guarda avanti, lanciata dal tecnico Giampaolo che ha esplicitato l’esigenza di vedere volti nuovi a Bogliasco.

Una rivoluzione tecnica che fino a questo momento riparte da tre interessanti pezzi che andranno a costruire il mosaico della nuova Sampdoria: Di Colley gigante gambiano si è già detto: centralissimo, capitano della sua Nazionale, andrà a rinforzare un pacchetto difensivo andato più volte tragicamente in affanno lo scorso anno. Dal Salisburgo arriva l’esterno offensivo Valon Berisha: un affare da 7 milioni più uno di bonus per il giocatore svedese, classe 1993. Più che positiva la sua ultima stagione, dove ha collezionato 9 reti e 10 assist tra Bundesliga austriaca ed Europa League, facendo sfracelli nella partita contro la Lazio nei quarti di finale della competizione europea. Il terzo colpo delle ultime ore è Levro Majer, talentuso trequartista mancino nato a Zagabria il 17 gennaio 1998. Il ragazzo era seguito da tempo dalla Sampdoria che lo ha acquistato grosso modo alla stessa cifra di Berisha: si parla di 7 milioni di euro più bonus legati a prestazioni.

Un colpo in prospettiva, vista la giovane età del calciatore. Ma a vederlo in campo con la maglia della Lokomotiva Levro evidenzia già una grande personalità e sicurezza dei propri mezzi: visione di gioco di qualità e ottimi piedi. Senza farsi trascinare dai filmati su youtube, molto spesso colossali specchi per allodole o per allocchi, le giocate di Lovro Majer sembrano quelle di un gran bel giocatore che potrà insidiare il posto sulla trequarti a Gaston Ramirez, troppe volte indolente lo scorso anno, in versione mollusco.

La società blucerchiata si concentrerà ora sull’arrivo del portiere, dopo l’addio di Viviano. Etrit Berisha, classe 1989, portiere dell’Atalanta e della  e della nazionale albanese è il nome più gettonato delle ultime ore per una Sampdoria 2018-19 che sta prendendo forma con colpi piuttosto interessanti. 

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

14 commenti

  1. Tre ottimi colpi pagati fior di milioni ai primi di giugno!!!!!benissimo cosi’.giocatori messi nel mirino e andati ad acquistare in tempi brevi.complimenti alla societa’

  2. La società sta operando bene come peraltro aveva gia fatto negli ultimi due anni. Con un allenatore di calcio in panchina avremmo anche raccolto di più (parere mio chiaro…) ovvio che questi arrivi siano il preludio alle partenze dell insopportabile Torreira e dell ottimo Praet. Grande valore aggiunto rispetto agli anni passatii sarebbe riuscire a sfoltire la rosa di quegli elementi vecchi e costosi che hanno finito il loro ciclo. Ora ci vuole un terzino sinistro serio e un volante central. Poi siamo ancora li a giocarci l Uefa…. GP permettendo.

  3. Luca (quello che stava in Brasile) -

    Bisogna essere obiettivi: sono 3 buoni acquisti, almeno sulla carta.
    I casi Majer e Colley dimostrano anche che c’é uno straccio di programmazione, almeno per i nomi sui si intende scommettere.

    L’annunciato repulisti non lo commento sino quando non vedo partire le ciste come Regini, Sala, Alvarez, Murru… ma chiaramente mi fa un po’ paura vendere in un colpo solo l’ossatura di esperienza, Silvestre su tutti.

    Su Torreira e Praet, mi piace citare Sua Santità Paolo Mantovani, che affermava con realismo che la Samp doveva comunque e sempre vendere un quadro di famiglia ogni anno: questo peró era e andrebbe abbinato a campagne acquisti furbe (e negli ultimi anni ci stiamo arrivando), ma soprattutto un progetto anche minimo, ovvero Coppa Italia o qualificazione Uefa, e non squallidi decimi posti, dopo aver navigato in area EL per 3/4 dell’anno.

  4. Solo per fare un po’ di chiarezza vorrei ricordare che se non erro l’unico ad oggi ufficiale è Colley gli altri non lo sono ancora quindi aspettiamo un momento prima di scrivere su qualcosa di concreto.

    • Luigi ha perfettamente ragione : l’unico acquisto concluso ad oggi è Colley. L’esperienza della scorsa campagna acquisti relativa ad Ilicic (che gran giocatore ci è sfuggito…) deve pur averci insegnato qualcosa.

  5. Siamo alle solite, giocatori bocciati o promossi senza aver ancora firmato, non dico averli visti giocare. Personalmente li trovo 3 punti interrogativi, provenendo da tre campionati, Belgio, Austria e Croazia, non proprio di prima fascia. Da molti di voi ho letto, nel tempo e correttamente, che rivoluzionando la squadra tutte le estati si rischia di fare patatrac. Le premesse per il prossimo anno non sono esattamente quelle della continuità e della solidità tecnica. Stanno partendo alcune certezze e arrivando scommesse. Per carità, siamo ancora a Giugno….

  6. Alla fine la possiamo vedere in modi diversi, oggi… abbiamo ragione tutti!
    Chi mette l’accento sul fatto che perdiamo delle certezze (Viviano per me lo è, ma sopratutto Silvestre che più che una certezza è stato un Monumento, Torreira poi è… due Monumenti… ), e dall’altra chi ci vede acquisti mirati e non certo fatti “tanto per”, quindi la sensazione chiara che sembrano sapere cosa fanno, e che lo sanno da tempo.
    Se poi il Parma vuole anche l’accoppiata Quagliarella/Sala… Vacillo sul 35enne Quaglia.
    Murru avanzi tu: oggi non potremmo mai neanche sognare di prenderci quanto abbiamo speso, svegliati & stupiscici.
    Praet lo si sostituisce spendendo più o meno la metà di quello che ci danno.
    Se non altro non ci annoiamo, siamo solo al 11/06.
    Ci sono già mille spunti (uno per ciascun movimento) per commentare,
    ma siamo lontani anni luce dal solo barlume della possibilità di provare ad esprimere un giudizio/bilancio di questo mercato.

  7. Scusate ma in che lingua ho scritto? Ci siamo o ci facciamo? Ad oggi ufficialmente non è stato ceduto nessuno e acquistato Colley di cosa state parlando? Di aria fritta

  8. l’obiettivo e’ di abbassare il monte ingaggi. il resto e’ fuffa. ma qualche carneade che conosce il calcio italiano, anche NO!?
    Via la banda bassotti da Genova!

  9. Su Berisha, sono un pò scettico. Lo conosco dal campionato austriaco, come scrive MIKP non certo di prima fascia e dove esiste in senso di competizione solo salisburgo. Berisha non era male, tecnica, corsa, volenteroso ma non trovava mai la rete, lo paragono un po a caprari. Quest`anno ha trovato una stagione felice…Sarei felice se si svilupperebbe ancora, cosi come lo vedo adesso non è proprio da titolare alla samp.

    • e se sono vere le somme che girano allora sarei alquanto prudente. Ma forse…Berisha sarà un prossimo crack, nel calcio non si sa mai.

  10. Questo inizio di campagna acquisti mi fa un pò ragionare. Certo la Samp ha dimostrato negli ultimi anni di saperci fare ed ha sempre. dopo le cessioni, investito. Oggi ha invertito la politica prima compra poi vende (Torreira è dell’ Arsenal) La cosa che mi stupisce è il repulisti che credo abbia chiesto Giampaolo. Nella lista dei partenti o partiti ci sono molti suoi beniamini come Silvestre, Regini, Sala, Alvarez. A parte il primo noi diciamo finalmente!! Poi c’è il caso Viviano e cederlo al Parma prima ancora di avere un sostituto mi fa pensare che sotto ci sia qualcosa e per tutti forse il finale di stagione. I nuovi sono sicuramente ottimi, li ha scelti Pecini…quindi. Purtroppo sembra che lo perdiamo e sostituirlo sarà difficile. Comunque mancano ancora un centrale difensivo di rincalzo, un terzino sinistro, non destro perchè Ferrari Alex può fare il doppio ruolo di centrale e esterno basso. Manca il regista e la sua riserva se viene prestato Capezzi. C’è ancora molto da lavorare ma se il buon giorno si vede dal mattino……..

Lascia un commento

Powered by themekiller.com