-8 A FINE MERCATO. O NON ARRIVA NESSUNO, O PRENDIAMO UN MERDONE

5

Meno 8, calma piatta. Mancano otto giorni alla fine del mercato e il Grande Vuoto, nella casella acquisti blucerchiati, è ormai una costante.

Osti ha svolto il suo compito di mozzatore di teste: è riuscito ad allontanare ben 9 giocatori, tra pesi morti e altri elementi più dignitosi che non rientravano nella visione tattica di Sinisa (come Eramo, Gentsoglou o Gavazzi). La rosa è sfoltita, è stata fatta la volontà del presidente. Amen.

Persino Poulsen e Castellini, giocatori che subirebbero beffe in Lega Pro, sono stati tavernello ceduti, con un risparmio nelle casse doriane di un doppio stipendio da 500.000 euro. Garrone ha stappato lo spumante (della Lidl).

Incredibile ma vero: Osti, fino ad adesso, ha agito bene in fase di uscita.

Ha defecato il defecabile, il nostro dirigente: ci siamo liberati di questi polpettoni sullo stomaco.

Ma ora, cristo, è necessario comprare qualcuno! Abbiamo una rosa di 23 giocatori, è arrivato Falcone al posto di Tozzo. Ma le strategie restano nebulose.. Si alternano ogni giorno le voci sull’opportunità di prendere una punta centrale o un esterno d’attacco. Evidentemente si aspetta di capire chi costa di meno.

La punta centrale è un problema. Non esiste un giocatore libero nel nostro campionato che possa arrivare in prestito o col minimo esborso economico che vuole Garrone.

Osti propone una soluzione, ma le braccia di Garrone si rintanano nelle maniche, come lumache in fuga dal pericolo.

Per la punta bisogna spendere, quest’incombenza non piace affatto al nostro presidente.

In realtà, due attaccanti con queste fattezze esistevano: Bianchi e Amauri erano obiettivi perseguibili, finché non hanno iniziato a segnare a raffica, come ai tempi d’oro. E questo ci ha scombussolato i piani. I nostri piani votati al risparmio.

Ci vorrebbe un Pazzini versione 2009. Ci vorrebbe un attaccante che non trova spazio nella sua squadra, che non riesce ad emergere: investire su di lui e farlo esplodere alla Samp.

Ironia della sorte, i due giocatori che si avvicinano di più a queste caratteristiche sono Zaza e Icardi, entrambi promettenti, entrambi in difficoltà con le proprie squadre (specie il secondo, perso dietro la bocca di Wanda. O Wanda, beato chi ti tromba). Beato Icardi, quindi. Ma come calciatore è in netta crisi. Mentre Zaza, dal canto suo, non potrà comunque tornare, per le ben note vicende passate.

Insomma, come dice la previdente massaia al mercato: senza una spesa sarà dura avere una resa.

Sergio Floccari, vecchio trattore da 4 gol a stagione, accostato ieri alla Samp, è più vicino al Sassuolo, addirittura all’Inter, se i nerazzurri non arrivassero a Vucinic. La situazione attaccanti è obiettivamente problematica. Pozzi per ora non si muove: sta facendo gesti dell’ombrello a destra e a manca, in nome del suo amore per la Sud e soprattutto del suo ingaggio milionario.

E’ per questo che, salvo smentite clamorose che tutti ci auguriamo, potrebbe anche accadere che non arrivi turcanessuno (ma Petagna come lo sostituiamo?), oppure che arriverà il classico bolso merdone, che ci pippa lo stipendio fino alla fine della stagione e non ci sarà utile per il futuro, anzi comporterà il solito peso sullo stomaco da smaltire. Osti, anche in quel caso, avrà la solita razione di Dolce Euchessina.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

5 commenti

  1. a m risultava all’inizio del calciomercato che la Samp fosse in avanzata trattativa con la Juve per Giovinco e De Ceglie, il primo in prestito secco con stipendio pagato dalla juve, il secondo in uno scambio di coproprietà per Biabiany. Sul primo i giochi sono ancora aperti, sul secondo non si capirà mai cosa è successo. Erano state avanzate richieste anche per Burdisso e Borriello. Anche qui sul primo lasciamo perdere, sul secondo non ci dispera, ma il Genoa anche qui sembrerebbe in vantaggio, disponendo di un Gilardino che nella peggiore delle potesi rimane a Pegli. O comunque l’Inter. Come si dice, non siamo “lunghi” di giocatori. O almeno di giocatori con un certo mercato. Ma penso che anche con la rosa attuale ci salveremo tranquillamente e, comunque, al Derby saremo come al solito nettamente superiori.

  2. Come al solito nettamente superiori? Ah, giusto, infatti all’ultimo derby se non ricordo male hanno segnato Pozzi, Gabbiadini e pure Da Costa di testa su calcio d’angolo…

Lascia un commento

Powered by themekiller.com