2019-2020: UNA STAGIONE DESOLANTE, RITRATTO DELLA NOSTRA DIRIGENZA

33

Finita la stagione, prima abbattuti sotto i colpi di Ibrahimovic, poi conseguendo un pareggio stitico in casa del super retrocesso Brescia, si chiude per la Sampdoria un campionato nato sotto una cattivissima stella. Le prime settimane sotto la guida tecnica di Di Francesco, come tutti sappiamo, sono state un effettivo calvario. 

 
Di Fra non è riuscito ad ingranare, ma grande merito per la mancanza di risultati è derivata da una gestione del mercato estivo incommentabile e vergognosa.

Chiusa la parentesi con Mister Eusebio, per salvare il salvabile, è giusto dire che Ferrero si è affidato a quello che per noi era probabilmente il miglior allenatore sulla piazza. E’ stata una scelta particolare quella della Sampdoria, ma sicuramente vincente.
Mentre altre squadre della nostra caratura e del nostro livello tecnico si sono affidate a tecnici giovani, con un’idea precisa di costruzione di calcio, noi abbiamo investito su un nobilissimo anziano dal curriculum incredibile e dal pragmatismo sopra ogni cosa. E con il grande Ranieri abbiamo ottenuto quanto dovevamo ottenere. Ma nulla di piu’ di quanto dovevamo ottenere.

Risulta particolarmente arduo, infatti, celebrare una stagione che ci ha visto conquistare la salvezza davanti a squadre come Spal, Brescia , Lecce e finire a + 3 dai sempre piu’ derelitti bibini.

Se vogliamo dare un voto alla stagione, dopo il 3 secco della prima parte, diamo un 6,5 alla seconda. La media aritmetica è 4,75. Facciamo 5- se vogliamo dare qualcosa  in piu’ a King Ranieri.
Purtroppo è questo l’orizzonte che riguarderà i nostri colori, con l’attuale gestione approssimativa e all’insegna del salviamo la pelle. 

Dopo la chimera Vialli si inseguono ancora le voci di nuovi potenziali acquirenti per la Sampdoria. Un’ironia storica vede dopo Ferrero un altro nome altisonante per omonimia interessato ai colori doriani: tal Versace. Ai posteri l’ardua sentenza.

Ma altri nomi con Garrone ancora ‘coordinatore’ di nuove operazioni stanno venendo in queste ore alla luce.
Noi siamo certi che il treno giusto per la Sampdoria e per le sue ambizioni sia passato, con gli americani e la nostra gloria nazionale Gianluca, impegnato a riportare la Sampdoria in buone posizioni e a ridare lustro ai nostri colori.

Il treno, forse, è stato definitivamente perduto e questa sarà una colpa storica indelebile, che resterà impressa nei libri di storia, quelli con la S maiuscola, che parlano dei colori blucerchiati.
Ad Agosto vedremo se tribunali e nuovi investitori porteranno modifiche al nostro destino, per il momento piuttosto misero.

Autore

SampGeneration

Il blog della Sampdoria

33 commenti

  1. Mentre il nano impostore cerca crediti per le sue grane unico garante possibile U.C.Sampdoria inizia la partita più difficile dove il mister e i ragazzi ben poco possono fare , tutti siamo consapevoli ( a parte un paio di beline ) della nostra pericolosa situazione a pensare che il nostro destino è nelle mani di un soggetto come il guitto non si può di sicuro stare tranquilli , speriamo in un altro miracolo una persona mezza seria ( anche 1/4 già andrebbe bene ) poi ci resta solo la giustizia ordinaria o quella ultraterrena , purtroppo sembra veramente che i filtri e le promesse sotto le stelle d´albaro per il momento abbiano lo stesso valore . Una candela a Mantovani , Boskov e Damiano tamburino che da lassù ci aiutino nel vero miracolo in cui tanti ormai sembrano non più credere ,fino a che ci sono i colori più belli del mondo c´è speranza ! Sempre meglio credere nel divino che in un burino !

  2. AFORISMA BLUCERCHIATO

    Il migliore presidente nella storia della Sampdoria E’ nato a Roma.
    Il peggiore presidente nella storia della Sampdoria NON E’ nato a Roma.

  3. Bella Roberto!! Anche se in realtà uno era di origini cremonesi e l’altro è di origini torinesi… Per i voti alla Samp io differisco parzialmente. Prima parte con Di Francesco 3 (non solo per colpa sua) Società 2, seconda fase (prima della pandemia) Ranieri 5 – Società 4 (perchè ha scelto Ranieri) terza fase (dopo pandemia) Ranieri 7 – Società inesistente…. Partite casalinghe 5 Partite in trasferta 6,50.

  4. Si è ufficialmente aperta la stagione dei saldi blucerchiati, comprate gente, comprate, offertissime, svuotiamo il magazzino, vendiamo tutto!

    • PassavoPerCaso -

      Speriamo di no.
      Massimo due cessioni importanti e sostituti di livello sarebbe un discreto punto di partenza.

  5. Nell’altro thread scrivevate di stagione in chiaroscuro, senza infamia e senza lode,
    qui di colpo diventa desolante…mah…
    Cmq si, stiamo diventando la società dei treni che passano e che non prendiamo, delle occasioni mancate!
    Io ho ancora il rimpianto per la gestione Garrone-Marotta: una proprietà facoltosa unita a quello che reputo ancora oggi il miglior dirigente italiano per preparazione e competenza…
    Ma ci avete mai pensato se la famiglia G. avesse solo avuto un pò di ambizione, di passione, con quel diavolo di un Beppe dove saremmo potuti arrivare???
    Ahhh, che rabbia!!!
    E che dire di Luca Vialli e degli americani???
    Non avremo mai ( temo…) la controprova ma, checchè ne dica Massimiliano Lussana che anche ieri sera ha dichiarato che l’abbiamo scampata bella e che Vialli sarebbe stato una vittima di un raggiro ( mi piacerebbe che un giorno approfondisse la questione ma ciò non avviene mai…) io resto fermamente convinto che ci saremmo divertiti, ma proprio tanto divertiti, con finalmente alla guida un Presidente diventato tale solo per passione e amore verso i nostri colori, la qual cosa dovrebbe essere la prima regola per la prima carica di una squadra di calcio…

    • PassavoPerCaso -

      “Nell’altro thread scrivevate di stagione in chiaroscuro, senza infamia e senza lode,
      qui di colpo diventa desolante…mah…”

      Ma si, si devono riposizionare per far contenta l’audience.

      “Io ho ancora il rimpianto per la gestione Garrone-Marotta: una proprietà facoltosa unita a quello che reputo ancora oggi il miglior dirigente italiano per preparazione e competenza…”

      Anche io. E invece fini’ col barese al milan per 0 Euri (unico caso al mondo di giocatore forte punito con un licenziamento)*, e Pazzini all’Inter per 7mln + Biabany.
      Cosi’ per ricordare che anche i Santi fanno caxxate (e mangiano fagioli).

      *Pare che il barese abbia commentato “Se lo sapevo lo insultavo prima”.

      • PPC,
        Marotta non c’era più!
        Quando cedemmo, per motivi diversi, Cassano prima e Pazzini dopo come direttore sportivo avevamo Gasparin, che nel frattempo si dimise, e quindi Tosi, con il commercialista Guastoni a fare da supervisore…

  6. Spiace, ma chi ha scritto l articolo anche se spietato,potrebbe imbottigliare la ragione e venderla cn profitto…Occasione persa pr i tifosi una proprietà a stelle e strisce cn Gianluca Presidente dell area sportiva ? certamente si, ma sul fatto che sia sfumata definitivamente ho seri dubbi chiaro che più lasci che cuociano nel loro brodo e più rischi t assumi ,che qualcuno ti faccia la festa sul più bello…Nn m intendo particolarmente di certe cose ma quando si fa lo speculatore una strategia la devi avere e di certo nn è quella di pagare una pensione d oro, a chi rilevi l asset da rilanciare,diciamo che generalmente quel capitale è quello cn cui rilanci quel bene e chi ci rimette è la proprietà precedente che si è vista scippare valore patrimoniale,ma dl resto così vanno le cose…Ora faccio un esercizio di fantasia ma nn troppo dicendo che una proprietà che nn investe ed è senza credito che si appoggia su quella precedente pr dr continuità alle linee di credito pregresse,mi risulta difficile credere sia svincolata e si possa ritenere autonoma rispetto ad un garante che pr giunta è l ex proprietà,oltre al fatto che la vicenda nn è mai stata particolarmente chiara,su chi gestisce nn abbiamo dubbi e da come segue l attività neanche sull importanza che ritenga che abbia,ma che se vende il malloppo sia tutto suo? sembra un po’fantascienza ! Come che una terza parte senza titolo d interesse diretto, sia referenziata pr buoni uffici,poi che questa parte nn sia l ostacolo ad un passaggio di proprietà dove trovi conferme alle sue aspettative o che le mantenga intatte nello stato d essere è molto credibile… La sottrazione di fondi pr cui è stato rimandato a giudizio, ha veicolato due linee di gestione delle difese,rito abbreviato pr tutti fatta eccezione pr il nostro innominabile CEO, anche la richiesta di concordati in bianco pr due contenitori di patrimonio immobiliare, sono esilaranti anche se nessuno l ha fatto notare,ovviamente nn hai capitale se no presenti un business plan pr una proiezione di rientro dl debito e a quel punto viene fatta una valutazione su cosa sia più conveniente pr chi detiene il credito e viene deciso se è valida la proposta o procedere cn l esecuzione del procedimento…Questo cosa significa ? Che chiunque ha una strategia speculativa fa il prezzo di certo nn lo subisce,quindi soggetti che finanziano imprese cosi esposte cl rischio di perderci nn ne esistono,diciamo che ha bisogno di 10 che può garantire cn un valore patrimoniale di 20 forse trova chi gli da 5 e spera in un bagno di sangue il prima possibile…Morale chi ha i soldi nn prende neanche in considerazione di salvare finanziando l ostacolo alla proprietà dl asset speculativo,se trova una sponda è senza capitale ma cn linea di credito attiva e può sfruttare l operazione pr capitalizzare un asset volatile,chiaro anche li ci vogliono garanzie sostanziose e le avesse l avrebbe già trovato probabilmente ? Nn mi sembra abbia buone carte ma nn si sa mai che qualcuno tenga più alla faccia che al portafoglio ? Ovviamente è solo un esercizio di fantasia e nn ho neanche lontanamente gli strumenti pr fare qualche cosa di diverso (Passavopercaso tu come l immagini ? )

    • come mi mancano le estati con il vecchio calciomercato ,quello che al mattino correvi in edicola e compravi tutti giornali possibili a cercare il nuovo acquisto…Paginata con le caselle acquisti ,cessioni e probabile formazione.Gazzettino della liguria alle 12,10 e Sport Sera a fine pomeriggio….come sono vecchio

      • Francesco nn sei l unico a cui manca ? ero bambino ma all epoca ti regalavano Trevor Francis e Roberto Mancini nella stessa finestra…Oggi Tizio Caio e Sempronio neanche mi viene la curiosità

        • PassavoPerCaso -

          Io non sono cosi vecchio da aver visto l’acquisto del Mancio, ma mi manca leggere la Gazzetta alla ricerca degli acqiusti, con la descrizione dei giocatori (spesso completamente ciccata, ricordo Laigle definito centrocampista goleador e Veron mediano interdittore).

  7. PassavoPerCaso -

    Visto che il campionato e’ finito, e purtroppo anche i polli si sono slavati, facciamo un giochino.

    1) Attese.
    Chi credete sara’ ceduto? E a quali cifre? E quanto vi soddisfa?

    2) Speranze.
    Chi vorreste che arrivasse (anche solo in termini di ruoli) e quanto vi snetireste soddisfatti?
    E chi cedereste per arrivare a questi obiettivi?

    Il gioco e’ aperto a tutti, anche alla BNL (Banda Nazionale Livorosi), siamai scoppia la pace :).

    • michele prestigiacomo -

      Ok… 1) Osti ha detto che vanno realizzati in uscita 25/30 MLN,poi c è il rosso di 10 MLN a bilancio e vuol dire taglio agli stipendi : Occhio e croce dato che Fabio nn lo puoi muovere pr il Bilancio devi muovere uno tra Ramirez e Manolo come minimo,meglio se tutti e due il problema è che in questo mercato il valore dei due cartellini nn ti permette di coprire quei 25/30 MLN,penso Manolo abbia più mercato e dato che Ramirez è disponibile anche a fare un sacrificio se il contratto fosse proggettuale a me sembrerebbe più logico investire su Gastone come uomo squadra designato e accontentarlo sulla durata dl contratto lungo a cifre però sostenibili quindi pr lo meno scontate di un 25% rispetto ad adesso,tenuto conto che Fabio è all ultimo anno di contratto e nn è verosimile che il prossimo contratto se ce ne sarà uno sarà pesante come l attuale…A questo punto serve un altro sacrificio pr raggiungere la cifra di cui parlava Osti e immagino siano Linetty e Murrù e più o meno hai chiuso il discorso prettamente economico,d abassare il monte ingaggi e raccimolare il gruzzolo pr fr quadrare i conti…Poi c è il mercato pr rendere funzionale la rosa pr Ranieri e delle opportunità di liberarsi degl asset in cui nn hai fiducia,le opportunità sono di liberare la slot di Berezinsky ,Murillo e Caprari e in base a queste operazioni se ci saranno capirai dove mettono questi soldi e cosa hanno pr la testa,in fine gl asset sono Vieira e Colley perchè Bonazzoli mi pare che vada verso un rinnovo o simile dato che c è il nodo Inter e una ricompra che pende,vedremo ? Audero ovviamente nn ha mercato pr le cifre supposte che valga…2),però il prossimo e il terzo anno di serie A ,il secondo notoriamente è il più difficile,se lavora bene in questa finestra estiva potrebbe esser il nostro miglior aquisto,io ci credo…Immagino che alla fine avremo 4 terzini e 4 centrali di difesa quindi come centrali m aspetto ne cedano due e se riescono a dar via anche i terzini sarà li che vedremo facce nuove,credo uno possa essere Sabelli ma nn mi stupirei anche se ci fossero cavalli di ritorno (Lollo e Sala ),a metà campo vorrei ruotasse tutto intorno al riscatto di Verrò ma alla fine il Verona lo riscatterà e addio soluzione casalinga al dopo Linetty,ma il Danesino che deve arrivare che danno pr attaccante nn mi meraviglerei che da noi all inizio facesse il quarto di centrocampo,la mezz ala offensiva pr capirci,dipenderà da chi effettivamente uscira tra quelli citati prima,personalmente rinnoverei anche Bertolacci magari un biennale a cifre diverse dato che nn ha più i 90 minuti e soprattutto nn puoi contarci pr più di 20 gare l anno,ma un biennale magari su cifre intorno ai 600 mila l anno potrebbero convincerlo e a quel punto qualità prezzo è una soluzione valida…Il sogno ? Florenzi ma costa troppo d ingaggio,ora il nodo terzini a mio avviso è principale perchè determina anche la Slot di DePaoli, se Ranieri avesse in animo di lavorare anche sul 3 5 2 certo che Sala che puo ricoprire 4/5 ruoli diversi sarebbe davvero funzionale in rosa,cmq in attacco pensando solo all’uscita di Manolo e che il Danesino va nella slot di Maroni,farei un pensiero su un calciatore di struttura da ultimi 20 minuti un agonista ma è legato a LaGumina che cn quello che ti costa nn può scalare a 4to attaccante e sai che pr me quello su cui puntare forte e il ragazzino che esce dalla nostra primavera Damico,quindi io si andrei a cercare uno scambio di questo tipo,peccato che siamo ai ferri corti cl Bologna magari si poteva fare un Santander-La Gumina che a Sabatini piaceva Nino…

    • Difficile scrivere dopo Michele Prestigiacomo!

      Io vedo in partenza Colley, in UK.
      Non so quanto possiamo monetizzare da vari altri giocatori, tipo Murru, che secondo me quello che poteva dare (nel suo massimo) ce lo ha fatto già vedere.
      Speri sempre che altri ci vedano cose che tu non vedi più in vari giocatori (e talvolta hanno ragione gli altri, caso emblematico).

      Poi magari possono decidere di cedere Vieira, uno per cui erano già arrivare offerte serie mi sembra, e che al contempo magari non convince pienamente come possibilità di ulteriore crescita.

      La nota positiva è che abbiamo finito il campionato con già un bell’acquisto per l’anno prossimo: Askildsen!

      Inoltre, notiamo che, tra le note più positive del campionato passato: Bonazzoli e Augello.
      Bonazzoli e Augello!
      Il primo un anno fa era preso da esempio per dire che il mercato faceva cadere le braccia.
      Il secondo a metà campionato pensavamo tutti fosse una specie di secondo portiere (lo abbiamo ma non gioca mai).

      • Setinel,immagino perchè scrivo parecchio,abbi pazienza cn me sono anziano…Di base uno nei calciatori vede quello che hanno dato o quello che potrebbero dare in funzione di come vede il gioco e persino gl addetti hai lavori nn sono d accordo su niente, che nn sia che è un gioco di squadra…Una squadra deve avere un sistema di gioco poi un modulo (cn le sue tattiche pr poterlo applicare) in fine una strategia che può essere sempre la stessa come squadra o variare da gara a gara è individuale ogni allenatore ha un suo modo di vedere il gioco e una sua idea su cosa serve pr arrivare a degli obiettivi…Ranieri è un allenatore che ha chiaro quale sia la natura dl gioco pr lui,come tutti ha bisogno di calciatori adatti al suo modo di vedere il calcio e qui mi dilungo…GP è un allenatore bravo cn una fase difensiva straordinaria peccato quella offensiva un po’piatta,dl resto ha la mania della simmetria,s affida al calciatore che gli vinca il mismatch determinante,però attento che è uno dei primi ad aver capito che i primi trequarti di una gara servono solo a partarti all ultimo che è quello determinante,lo si rivaluterà cl tempo,nn tanto pr il gioco ma proprio pr la visione in questo senso…La penso come lui la direzione attuale e che devi avere una squadra cn cui partire e il cui compito deve essere nn perderla e un altra negl ‘ultimi 20 minuti cn cui devi provare a vincerla,a volte vuol dire controllare altre spingere pr ottenere il risultato…In quel ottica una rosa minimo deve avere 15/16 calciatori funzionali al sistema di gioco e di categoria,diciamo che sono i titolari poi il resto della rosa può assere anche di asset in fase d apprendistato…Secondo me Ranieri vorrà dei piedi che permettano d uscire dl primo pressing e limare l errore gratuito a metà campo,poi è a posto,al contrario di GP lui nn è simmetrico quindi facile che imposti un baricentro disassato ,il nostro problema principale e che mancavano i piedi pr i cambi di fronte da parte degl esterni e il conseguente stallo sul lato debole degl avversari, un centrocampo slegato che il solo Ramirez riusciva ad illuminare portando assistenza al disimpegno,due mezz ali verticali e due mediani di sostanza risultato finale e che sei la squdra dopo il brescia ad aver avuto meno la palla nei piedi…Quindi aspettati che Augello che individualmente è certamente meno forte di Murru sia molto più funzionale pr caratteristiche e che cn lui migliori anche chi gli gioca vicino ,Jancto cn Augello è tanta roba cn Murrù sembrano due che devono divorziare…

        • Mik scrivi tranquillamente, mi riferivo alla completezza del tuo commento!
          Interessante quello che scrivi sugli approcci dei singoli (allenatori).

  8. Mi ricordo benissimo la prima pagina della Gazzetta quando comprammo Trevor Francis, mi sa che c’è l’ho ancora conservata da qualche parte, venderemo Linetty sui 10, Gabbiadini più o meno uguale, diciamo 11, Colley sui 7-8

    • PassavoPerCaso -

      Oddio sarebbe davvero una svendita. Pensa io non ne venderei nessuno per una cifra inferiore ai 15 minimo (tranne questioni contrattuali).

  9. poi al pomeriggio aspettavi il Mercantile e le sparava veramente grosse……ma tu ci speravi lo stesso.
    Che bei ricordi.

  10. L´ultimo mercato è stato deprimente il prossimo lo sarà ancor di più cosa inevitabile quando si è in mano a un bancarottiere con le pezze al culo e mentre la maggior parte vive con la consapevolezza che si venderanno gli unici vendibili e arriveranno scarti , brocchi o svincolati a costo zero o quasi ,qualcuno si aspetta ancora il fantacalcio !

      • PASSAVOPERCASO – 3 SETTEMBRE 2019 10:29
        “Ci sono cose che se potessero essere capite non dovrebbero essere spiegate.”
        Diceva cosi un mio vecchio professore Interverro un’ ultima volta sull argomento.
        Ferrero ha ottenuto:
        – buoni risultati gestionali, diciamo da voto7.5 (Bogliasco, bilanci…)
        Qui se ce uno che da i numeri sei sempre e quasi solo te
        Aspetta però i nomi te li do Mimì , Cocò e Cacam’o cazz !

        • PassavoPerCaso -

          Si i numeri danno la possibilita’ di leggere la realta’ in maniera meno polarizzata e meno dettata dalla dittatura del “secondo me”, che poi per molti singifica secondo un altro. E aiutano a chiaririe un pensiero, ammess che se ne abbia uno.
          Spero davvero tu sia un ragazzino.

  11. Ma che mercato e mercato se ste leggere hanno rimborsato gli abbonamenti con un voucher !
    A questo giro la sola è anche per noi .

  12. Per come la vedo io, quando parlavate di stagione in chiaroscuro, forse ci eravate andati più vicini. La partenza è stata tragica, credo la peggiore della nostra storia. Ma la salvezza è stata uno delle migliori, abbiamo anche espresso un gioco, cosa che una squadra che deve salvarsi di solito non fa.

    Detto ciò il futuro lo vedo unicamente scuro. Cessioni per me ne vedremo almeno cinque (non, non scherzo): uno tra Gabbiadini e Bonazzoli, Ramirez, Colley, uno tra Murru e Bereszynski. E, soprattutto, Linetty.

    Sulla dirigenza mi sono già espresso. Ferrero non cederà a meno che non sia costretto. Non so se perché sia un pazzo, ancora convinto di poter ricavare cifre folli da questa società, o perché sia un genio del male desideroso di usare la Samp come una vacca da mungere per rendere solvibili le sue aziende.

    Dal punto di vista societario sono scoraggiato, lo ammetto. Il treno buono lo abbiamo perso, per la felicità di molti di noi. E dubito ne passeranno altri.

  13. “Ma si, si devono riposizionare per far contenta l’audience.”

    PPC, è una specie di timbraggio del cartellino, il “ricordati che devi morire”.
    Compiacimento tra corvi.
    Sarebbe bello almeno iniziassero ogni anno con “Ok, quest’anno poi siamo sopravvissuti, però l’anno che viene…!”.
    Ma il disco rotto non ha memoria.

    Con molto dispiacere ho letto la dichiarazione di Edoardo Garrone con la quale si tira fuori da un intervento nelle vicende della Samp. Lui che anni fa aveva anche dichiarato che in caso di problemi grossi sarebbe intervenuto personalmente. Lo vedevo come una assicurazione sulla vita della Samp.
    Poi però, ci si sono messi certi tifosi, i comunicati da bambino che batte i piedi per terra della Federclubs che si da la veste di organo istituzionale ma ormai agisce a livello di bianchetto preso al bar di sottoripa con gli amici, eccetera.
    Io spero che non sia così, e continui a sentirsi coinvolto, lui e Mantovani, da grandi sampdoriani che sono.

    La società non è allo sbando come a qualcuno piace descriverla con amorevole animosità. Lo dimostra il fatto che una società allo sbando non fa arrivare in un solo anno Di Francesco e Ranieri. Lo dimostra il fatto che Ranieri non rimane in una società allo sbando. Lo dimostra il fatto che una società in difficoltà se non è allo sbando opera sul mercato: abbiamo sistemato la difesa (chi si lamentava a gran voce che era stata indebolita in questi giorni deve essere al mare, perchè non leggo passi indietro) e ci siamo salvati. Persino Versace ha detto che i conti sono a posto. Ora, io non so quali possibili secondi fini possano esserci nel dirlo che mi sfuggono, poi io lui non lo conosco, però…

    La Sampdoria non è stata esclusa dal pagellone finale del campionato perchè diversa dalle altre società…
    E quindi si segue le vicende sportive della U C Sampdoria come sempre. Col mercato, eccetera.

    Più che altro se Garrone se ne tira fuori, con Enrico M che non si fa più sentire… vedo oggi la Samp UN PO’ TROPPO nel LIBERO MERCATO come cambio di proprietà.

  14. Sentinel,
    che io sappia non c’è stata alcuna dichiarazione di Edoardo Garrone, nessun virgolettato ufficiale!
    Sono solo considerazioni di una emittente locale ( che per carità, magari sono fondate…), mentre invece, un noto giornalista genovese afferma dalle colonne del giornale sul quale scrive che EG non lascia ma anzi, raddoppia…nel senso che sta continuando a cercare possibili acquirenti per rimediare al pasticcio che ha creato…però è lo stesso giornalista che l’anno scorso affermava che era fatta per Vialli, scrivendo date e cifre…per cui…è tutto da prendere con le mega pinze…
    Poi…il mondo è bello perchè è vario, ed ognuno la vede a modo proprio…
    Per te, nell’ordine:

    – Edoardo Garrone è un GRANDE SAMPDORIANO…( pensa se solo fosse stato tiepido…)
    – La società non è allo sbando, potrebbe anche essere questo non lo so, quello che so è che l’ultimo bilancio si è chiuso con 10 e passa milioni di passivo, e il suo proprietario non ha i liquidi per ripianarlo, per non parlare poi dei casini con le sue altre attività che francamente non ho nè tempo nè voglia di menzionare…
    – In difesa a gennaio ci siamo rinforzati…mah…a me sembra che nel girone di ritorno ne abbiamo presi più che in quello d’andata, questi grandi miglioramenti personalmente io non li ho visti, se ci siamo salvati non credo sia merito di Yoshida e/o Tonelli…

    Ma io caro Sentinel spero che alla fine abbia pienamente ragione tu, che il tuo ottimismo o semplicemente la tua miglior lungimiranza e lucidità nel fotografare la situazione attuale si dimostrino azzeccatissimi 🙂

    • Mi fa piacere, anche se, devo dirti, che Garrone se ne tirasse fuori è difficile pensarlo… alla lettura della notizia ho avuto una reazione emotiva. L’ho già detto, un giorno di unno fa circa qualcuno che sembrava essere molto informato, mi disse: “è che tante cose i tifosi non le sanno”, riferendosi proprio a Garrone, e riferendosi a cose positive, non negative.

      Sui 10 milioni di passivo…. ma durante la contrattazione con Dinan, non si diceva che erano 40?
      Bene, siamo migliorati. Ecco perchè commento raramente numeri come questi, a parte che ci vogliono competenze specifiche per capire bene tante cose che gravitano intorno a questi aspetti.

      Non so quanto io possa essere definito “ottimista”, se “in assoluto” o “per contrasto”.

      “in assoluto” non lo so, ci apprestiamo a fare un mercato ovviamente senza scoppiare i mortaretti, e via dicendo. Come potrei definirmi ottimista su questo, non avrebbe senso perchè la prospettiva, oggi, è di puntare a una salvezza tranquilla. Ma non ci siamo solo noi e Ferrero ad esaurire la vicenda. Ci sono anche Ranieri, Osti, Pecini che in questi mesi avranno lavorato come sempre… pensare che per qualche motivo si sia fermato tutto sarebbe sciocco. Speriamo in qualche bel colpo come vari giocatori presi negli ultimi anni a due lire… gente sconosciuta diventata importante.

      “per contrasto” sicuramente si! Verso chi parla, da anni e anni, come se fosse un tifoso del Palermo prima che capitasse ciò che è capitato a Palermo. Ma qui più che ottimista, direi realista.

      • Per concludere, chi vivrà vedrà, ma tanto chi è negativo lo sarà sempre.

        E attenzione, non solo durante l’era Ferrero!

        A me ad esempio capitava di frequentare, se non ricordo male, il sito del Secolo anni fa, e i commenti alle notizie sportive…
        Ti giuro che qualche piagnone cronico di allora (l’era dei Garrone, molti anni fa) mi sembra di riconoscerlo oggi, non nel nick (che non ricordo manco) ma proprio nello “stile”, nell’approccio, nelle emozioni… vabbè ci siamo capiti.
        Io dico che qualcuno….

        Mi sa che, in certi casi, prima che alla contingenza della Presidenza, occorre proprio fare riferimento all’indole di chi commenta 🙂

Lascia un commento

Powered by themekiller.com